Le due mete di Rossano non bastano agli uomini di Di Caro che pagano un secondo tempo troppo nervoso

Rugby, vittoria dei Draghi Bat contro l’Amatori Rugby Bitonto

20-14 il risultato finale contro il Draghi Bat

Altri Sport
Barletta martedì 30 ottobre 2018
di La Redazione
Amatori Rygby Bitonto contro i Draghi Bat
Amatori Rygby Bitonto contro i Draghi Bat © n.c.

Il condottiero toscano Di Caro, mister dell’Amatori Rugby Bitonto, per la prima impegnativa trasferta di stagione, riconferma il XV iniziale di domenica scorsa, adottando solamente un cambio all’ala, inserendo dal primo minuto Terlizzese per Desario e convocando Pecoraro in panca dopo un lungo periodo di convalescenza. Arbitra Fuiano di Foggia.

Le prime battute del match mostrano i barlettani del Draghi Bat più aggressivi e precisi in penetrazione palla in mano e, alla prima vera occasione, passano in vantaggio grazie alla penetrazione del pilone Carelli, che concretizza un multifase partito da un pallone di recupero. Lopopolo trasforma per il 7-0.

Dopo la consueta “doccia fredda, i ragazzi neroverdi entrano in partita, e col possesso riescono sempre a fare metri pericolosi, sfiorano più volte la segnatura, ma la difesa barlettana riesce a tenere, il più delle volte grazie a delle ingenuità sul punto d’incontro da parte dei bitontini. Grifoni che risultano poco precisi in touche, causa vento sferzante sul “Lello Simeone” e che quindi molto spesso sprecano grosse opportunità di segnatura. Ma al 17’ Rossano, servito dall’ apertura Binetti, rompe due placcaggi all’altezza della 22 e deposita in meta in velocità. Mongelli trasforma e porta i suoi in parità.

Pronta la reazione biancorossa, che a differenza dell’ospite, risulta più precisa in rimessa laterale, e dalla stessa, al 33’ minuto di gioco, si riporta in vantaggio. Modugno viene sanzionato a causa di un “seeking” anticipato dopo una pericolosa touche nella propria 5 metri. Dalla battuta veloce conseguente, Carelli penetra indisturbato tra le maglie ospiti e schiaccia per il 14-7 all’ intervallo.

Nella ripresa Di Caro effettua dei cambi, inserendo Colella e Marcario in prima linea per Mossa e Martina, e Desario per Gallo, spostando Valla tra i centri. Gli ingressi in campo, danno fervore alla partita e agli uomini neroverdi, che risultano esageratamente dominanti in mischia chiusa, ma che, inspiegabilmente, vengono puntualmente sanzionati dal direttore di gara. Il conseguente “black out” porta al giallo di Giannelli per reazione in ruck. E, dalla conseguente sanzione, i barlettani ne approfittano guadagnando metri e falli, emettendo in cascina con due calci di punizione la contesa con Lopopolo. In “sin bin” finiscono anche Desario per falli reiterati e Marcario, ma la doppia inferiorità non abbatte i Grifoni; anzi, resistono, si rendono pericolosi in più occasioni con Pecoraro (subentrato a Patruno) fermato a pochi passi dalla meta e a due dal termine riescono a portare a casa il punticino bonus difensivo grazie ad una azione concretizzata da tutta la trequarti ospite. Al 38’ infatti, Giannelli riesce a girare a proprio favore un maul e dalla messa a disposizione Pecoraro approfitta per aprire al largo dove, dalla trasmissione Binetti-Valla, riescono a far sganciare Rossano che si insinua nella difesa di casa e schiaccia all’ angolino. Da difficile posizione, Mongelli piazza, ma è ormai troppo tardi.

I neroverdi salgono così a 6 punti in classifica ed andranno ad affrontare il tenace Foggia Rugby tra due settimane.


L’ Amatori rugby Bitonto così in campo:

1 Modugno 2 Martina 3 Mossa 4 Giannelli 5 Mongelli (K) 6 D’Eramo 7 Calamita 8 Pazienza 9 Picciariello 10 Binetti 11 Valla 12 Gallo 13 Rossano 14 Terlizzese 15 Patruno all. Di Caro

A disposizione: Marcario, Colella, Perrulli, Pecoraro, Colaluce, Maffei,Desario.

Lascia il tuo commento
commenti