Campionati di Tennistavolo

Tennistavolo, l'ASI Barletta realizza un piccolo capolavoro a Reggio Calabria

Start piu' che fausto per il team barlettano

Altri Sport
Barletta venerdì 03 dicembre 2021
di Cosimo Sguera
Tennistavolo
Tennistavolo © nc

Nonostante le rigidissime disposizioni (contenute nel recente Protocollo anti - Covid emanato dal C.O.N.I.) in materia di salvaguardia della salute pubblica, l'attivita' agonistica di tennistavolo e' in corso di regolare svolgimento da oltre due mesi, sia a livello regionale che nazionale.

In entrambi gli ambiti or ora menzionati, nonostante l'indisponibilita' di un adeguato impianto ove potere gareggiare ed effettuare le sedute di allenamento a seguito dell'atteggiamento di assoluta ed inconcepibile indifferenza assunto dalle Autorita' preposte (nello specifico da parte dell'Ufficio Sport del Comune di Barletta), la Polisportiva Dilettantistica ASI Barletta e' presente con ben tre compagini militanti in Campionati a Squadre di differente livello.L'inammissibile insensibilita' da parte delle istituzioni (tanto politiche quanto scolastiche) e' stata miracolosamente controbilanciata dall'encomiabile disponibilita' tributata al sodalizio pongistico barlettano dalla Parrocchia - Santuario dell'Immacolata Concezione (piu' comunemente chiamata Chiesa dei Monaci),rivelatasi una vera e propria ancora di salvezza per un club che, e' quanto mai opportuno ricordare a chi ha la memoria inspiegablmente "corta", ha compiuto (nello scorso mese di luglio) ben 40 anni di ininterrotta attivita' agonistica.
Grazie al buon cuore di una parrocchia cittadina il movimento pongistico barlettano non ha dolorosamente cessato di esistere, grazie alla nobilta' interiore della nota chiesa francescana la Polisportiva Dilettantistica ASI Barletta puo' 'continuare a rappresentare gloriosamente la Citta' (che allo straordinario ed indimenticabile Pietro Mennea diede i natali) nel tennistavolo agonistico sia nazionale che regionale.
Domenica scorsa, 28 novembre, e' andato in scena il "primo atto" dei Campionati Nazionali a Squadre di Serie B Veterani. Nel girone G, la citta' di Reggio Calabria ha ospitato il primo Concentramento a Squadre della Serie prima citata, Concentramento che ha fatto registrare la partecipazione di ben sei  formazioni : T.T. Dok Otranto (Le), A.S.D. Fiaccola Castellana Grotte (Ba), Sport Centre Rutigliano (Ba), Polisportiva Galaxy Reggio Calabria, A.S.D. Il Circolo Etneo Catania, Pol. Dilettantistica ASI Virtus Barletta 1981.
Start piu' che fausto per il team barlettano che, senza cacciare una sola goccia di sudore, ha vinto a tavolino (per assenza) contro la compagine salentina del T.T. Dok Otranto.Magra soddisfazione per l'organico barlettano che, pur avendo incassato due punti d'oro in chiave salvezza, avrebbe desiderato confrontarsi sul campo con i valentissimi antagonisti. Il secondo match per la compagine targata ASI Barletta si puo' definire, senza timore di smentita, una piccola opera d'arte. Opposta all'A.S.D. Sport Centre Rutigliano (gia' avversaria della formazione barlettana nel corrente Campionato Nazionale a Squadre di Serie C1), l'ASI Virtus 1981 ha offerto una prestazione semplicemente esemplare, aggiudicandosi l'entusiasmante confronto con lo score di 3 a 2. Dopo lo "scivolone" iniziale del Presidente (nell'inedita veste di atleta) contro Vito Gerardi (ex pongista del club barlettano per non poche stagioni in C1 nazionale), ci ha pensato subito Giacomo Dicataldo a ristabilire la parita', vincendo al quinto set un combattutissimo match con l'ostico Michele Melillo.E' il momento del doppio: per la prima volta scende in campo la coppia composta da Presidente e dal gia' menzionato Dicataldo. Ad attenderli vi e' il collaudatissimo duo Melillo - Trovisi. I barlettani non sono assolutamente disposti a recitare il ruolo di "comparse": giocano ogni punto con inimmaginabile determinazione, sorprendono gli avversari con una pregevole intesa tecnico - tattica, riescono a portarsi in vantaggio per 2 sets a 1, si concedono qualche distrazione di troppo e perdono 3 a 2 al termine di una vera e propria battaglia combattuta fino allo stremo delle forze. Il team barlettano torna in svantaggio per 1 a 2 ma non ha intenzione alcuna di issare bandiera bianca.Giacomo Dicataldo torna in campo per affrontare l'ex compagno di squadra Vito Gerardi. Il pongista barlettano,dopo avere ceduto le prime due frazioni di gioco, tira fuori gli artigli, conquista con pieno merito i successivi due sets e, da autentico gladiatore, s'impone per 3 a 2, regalando il punto del momentaneo 2 - 2 alla sua compagine.
Le sorti di questo confronto, tanto avvincente quanto equilibrato, sono nelle mani, anzi nella "racchetta" del presidente opposto al gia' citato Michele Melillo.
Il "veterano" dell'ASI Virtus Barletta vince il primo set, mettendo in mostra una determinazione ed una lucidita' d'altri tempi.Pure cedendo la seconda frazione di gioco al valente avversario, il "non piu' verde" pongista barlettano appare  particolarmente concentrato.Sara' proprio quella desueta attenzione a consentirgli di prevalere contro Melillo e di regalare un preziosissimo successo al suo team.
Grazie a questa brillante affermazione,  l'ASI Virtus Barletta 1981 ha posto una seria ipoteca sulla permanenza in questa prestigiosa serie nazionale che  riprendera' a maggio 2022 con il secondo Concentramento a Squadre, in programma a Rutigliano (Ba).
Appagato dal risultato conseguito contro la compagine rutiglianese, il team barlettano ha affrontato a cuor leggero l'A.S.D. Fiaccola Castellana, cedendo con il punteggio di 0 a 3. 
Consapevole dell'elevatisima caratura tecnica di questa formazione (accreditata per la promozione in serie A2), la squadra barlettana e' apparsa tanto rassegnata quanto distratta. Il prevedibilie stop rimediato in questo confronto non ha intaccato l'obiettivo che l'ASI Barletta intende perseguire in questo Campionato Nazionale a Squadre.
Anche in questa occasione particolarmente prestigiosa l'umilta', la determinazione e la consapevolezza dei propri mezzi si sono rivelate armi invincibili a disposizione del club pongistico barlettano.
Non a caso, lo slogan societario e': PER ASPERA AD ASTRA.
 
 
 
 
 
 
 
Lascia il tuo commento
commenti