la nota del Movimento Amico

Aree giochi, figli e figliastri: parco in via Chieffi ancora in stato di degrado

Annotiamo come perduri lo stato di abbandono dell'area giochi di via Ferdinando Chieffi nonostante le reiterate lamentele per i luoghi ormai insicuri

Whatsapp
Barletta lunedì 16 novembre 2020
di La Redazione
Parco giochi in via Chieffi
Parco giochi in via Chieffi © nc

A Barletta FIGLI e FIGLIASTRI...e il Sindaco dov'è?

Le regole di funzionamento per una sana amministrazione rimangono le stesse e dovrebbero valere per tutti, indistintamente, anche in tempo di pandemia.

E non tanto per una questione di buon governo della città quanto, e lo diciamo forte e chiaro, per quel sacrosanto principio di rispetto e imparzialità che dovrebbe ispirare ogni atto della "cosa pubblica".

Apprendiamo dai "media" il tono enfatico con cui vengono annunciati i lavori di sistemazione dell'area giochi in piazza Federico di Svezia, resa possibile perché un consigliere si è personalmente attivato presso i competenti uffici comunali.

Ci chiediamo come si possa parlare di dialogo, di confronto, di collaborazione se poi si evince che i cittadini senza "santi in Paradiso" vengono considerati... Cittadini di Serie B.

Tanto per essere più chiari... Annotiamo come perduri lo stato di abbandono dell'area giochi di via Ferdinando Chieffi nonostante le reiterate lamentele, peri luoghi ormai insicuri, avanzate dai genitori del quartiere direttamente al Sindaco senza "raccomandazioni" di consiglieri comunali.

Alla richiesta chiara e documentata c'é stato un seguito di noncuranza, di disinteresse e silenzio assoluto che poco o nulla hanno a che fare con il normale "senso di rispetto" dovuto ai cittadini dal Sindaco e Amministrazione.

Amministrare, evidentemente non vuol più dire.. "Ad Magister"..agire da servitori..

E mentre i problemi si risolvono per alcuni (Figli), rimangono irrisolti per altri (Figliastri) senza angeli custodi.

Ciò nonostante, Sindaco, ancora speriamo di risvegliare la sua attenzione che ci degni almeno di una risposta.

Lascia il tuo commento
commenti