La videodenuncia di un lettore

A zig zag tra deiezioni canine in viale Marconi: la denuncia

Inciviltà e incuria

Whatsapp
Barletta giovedì 18 giugno 2020
di La Redazione
Deiezioni canine in viale Marconi
Deiezioni canine in viale Marconi © nc

Vi segnalo con questo video la situazione dei marciapiedi di viale Marconi, su entrambi i lati, tappezzati da deiezioni di cani. Siamo in una zona adiacente l'ufficio anagrafico, il centro Gos, un asilo nido, una chiesa, oltre a numerosi altri centri commerciali e laboratori di analisi. È uno spettacolo indecoroso a vedersi e vomitevole a sentirsi.

I cittadini devo zizgarare e rasentare il muro per evitare il contatto con le feci dei cani, col rischio di trasportare nelle proprie abitazioni escrementi maleodoranti e pericolosi per la salute. E' tra l'altro evidente che trattasi di deiezioni depositate quotidianamente e giacenti da giorni senza che nessuno si sia preoccupato di rimuoverle e di sanificare l'intera zona. Inciviltà ed inerzia, connubio perfetto per una città capoluogo di provincia...

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • rino lionetti ha scritto ieri alle 14:07 :

    Ma qualcuno dovrebbe controllare le spese del canile comunale con eventuale assistenza agli animali purtroppo le persone ormai sono meno tutelate dei cani e dei gatti................................ Rispondi a rino lionetti

  • Ruggiero Scardigno ha scritto il 24 giugno 2020 alle 07:28 :

    Sono il cittadino che ha segnato la situazione inviando il video e l'articolo. La barsa è intervenuta ripulendo la zona. Ringrazio quindi il presidente, il collega avv. Michele Cianci, per essersi subito attivato. Avv. Ruggiero Scardigno Rispondi a Ruggiero Scardigno

  • Nicola ha scritto il 23 giugno 2020 alle 17:44 :

    Io che ci abito sono sconvolto qui è a fare lite tutti i giorni le persone sono troppo incivili dovrebbero fare qualcosa xke' ci sono anche i bambini che purtroppo ne subiscono le conseguenze pestandole...e nn vi dico la puzza che si sente x il marciapiede è una cosa allucinante fate qualcosa dovrebbero essere puniti anche mettendo qualche telecamere nascoste.... Rispondi a Nicola

  • Beatrice ha scritto il 20 giugno 2020 alle 06:31 :

    Sono una turista, sono allibita dall'inciviltà delle persone di questa zona di Barletta. Ho un cane anziano incontinente di taglia media e sono l'unica attrezzata che raccoglie le deiezioni e le deposita in Luisito. Malgrado ciò sono stata aggredita verbalmente per aver richiesto un secchio d'acqua ad un commerciante della Vostra zona, in quanto il mio cane incontinente ha urinato in zona di passaggio. Ovviamente il gentil signore, dopo essersi sorpreso dalla mia risposta, ha pensato bene di negarmi questo secchio d'acqua, per poi provvedere da se a fare l'esibizione davanti alla gente , gettando da se il secchio dell'acqua sporca e inveire contro i padroni dei cani e contro la sottoscritta. Mi chiedo allora se ci siete o ci fate. Rispondi a Beatrice

  • Marinella ha scritto il 19 giugno 2020 alle 09:44 :

    Metterei anche una tassa per l uomo che urina per strada e butta l imondizia vicino le campane del vetro.... Rispondi a Marinella

  • Mariella Civita ha scritto il 19 giugno 2020 alle 09:40 :

    È vero, è una squallida realtà legata al menefreghismo dei padroni dei cani. Forse bisognerebbe fare multe salate oltre a chi è colto in flagranza di reato, ma anche a chi non ha il sacchetto per raccogliere gli escrementi. Ci vorrebbe vigilanza. Rispondi a Mariella Civita

  • Luca vitobello ha scritto il 19 giugno 2020 alle 06:59 :

    Cara Francesca sono i padroni dei cani che sono coglioni che si stancano a raccogliere o non anno nulla per raccogliere come sempre Rispondi a Luca vitobello

  • Francesca ha scritto il 18 giugno 2020 alle 22:08 :

    Purtroppo è la situazione dell'intera città! Mettete una tassa per chi possiede un cane e con quei soldi ripulite la città! I marciapiedi non sono più calpestabili e le aiuole sono maleodoranti. Cercate una soluzione, prima che la merda trovi voi!!! Rispondi a Francesca

    Giuseppe dilillo ha scritto il 20 giugno 2020 alle 03:28 :

    Hai perfettamente ragione ma il sindaco pensa solo alle chiusure per assembramenti, a tutte le altre contaminazioni se ne frega. Non c'è polizia locale che vigili su questa situazione. La museruola è obbligatoria ma non ho mai visto un cane che la indossi. Complimenti. Rispondi a Giuseppe dilillo