Dopo l'ultima seduta di Consiglio comunale

Sabino Dicataldo replica a Mennea: "Prevalga il buonsenso, per un lavoro proficuo"

"Ho inteso garantire sempre libertà di parola nel rispetto dei tempi e dei modi che il luogo istituzionale richiede"

Politica
Barletta sabato 02 novembre 2019
di La Redazione
Sabino Dicataldo
Sabino Dicataldo © nc

"Chi ha potuto assistere all'ultimo Consiglio Comunale, ha potuto essere testimone di uno spettacolo a volte poco edificante che è stato offerto in alcuni momenti particolarmente concitati. Di questo, in qualità di Presidente del Consiglio Comunale, voglio chiedere scusa all'intera comunità perché sono convinto che, proprio in Consiglio Comunale, tutti devono avere un comportamento consono e
rispettoso del ruolo che ricoprono e del luogo nel quale si trovano". Sabino Dicataldo replica alle pesanti dichiarazioni del consigliere Ruggiero Mennea, che lo ha accusato di aver tenuto un comportamento autoritario e irrispettoso dei diritti delle minoranze.

"Sin dalla mia elezione ho inteso operare nell'interesse dell'intero Consiglio, spogliandomi della mia appartenenza politica e cercando fortemente di garantire parola e discussione a tutti i Consiglieri.

E' questo il ruolo del Presidente del Consiglio. Essere garante di tutti i rappresentanti della nostra Comunità.

Per fare questo ho lavorato e studiato molto. Forte anche della preziosa collaborazione del Segretario Generale, che ho sempre consultato per confermare le interpretazioni legislative, ho inteso garantire sempre libertà di parola nel rispetto dei tempi e dei modi che il luogo istituzionale richiede.

I tempi di intervento sono regolati e sono segnati da strumenti tecnologici voluti dall'intero Consiglio, e anche la programmazione degli interventi sono il frutto di una azione collegiale che ha prodotto il nostro regolamento.

Non c'è bisogno di enfatizzare l'accaduto, sono certo che il Consiglio è formato da Consiglieri che, se pur con posizioni diverse, sono garanti dell'attività democratica dei lavori che si svolgono.

Il buon senso e il rispetto tra tutti è l'elemento che deve caratterizzarci per rafforzare il rapporto fondamentale tra Istituzioni e cittadini.

Sono certo che il Sindaco, gli assessori e tutti i Consiglieri Comunali, già nel prossimo Consiglio assumeranno atteggiamenti e comportamenti consoni al luogo nel quale si trovano nel pieno rispetto della nostra comunità; atteso che il lavoro continuo e proficuo del Consiglio Comunale è dimostrato dai tanti atti che sono stati portati a conclusione, grazie al contributo di tutti coloro che siedono in Consiglio comunale".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • savino ha scritto il 02 novembre 2019 alle 08:08 :

    Dicataldo non perdere tempo, ci sono perone che hanno il vizio dell'arrivismo, che vogliono arrivare, raggiungere una posizione sociale a tutti i costi e enza scrupoli, per questa gente il successo!!!!!! è un mezzo per uscire dal proprio stato (inferiore), ma anche una rivincita sociale perchè dalla vita non hanno ottenuto nulla. Ci sono persone con un basso capitale iniziale, cioè con scarse risorse morali e materiali che affrontano disinvoltamente i rischi di un'azione immorale, perchè non hanno molto da perdere. E come diceva uno schiavo di uno ..... "soffri ma sogni" è illogica una frase del genere è da de .menti. soffrire per sognare,maa! Rispondi a savino