Da Palazzo Madama

Decreto clima, il sen. Quarto (M5s): «Green New Deal cruciale per le politiche ambientali»

"Poniamo finalmente l’ambiente al centro dell’azione politica”

Politica
Barletta sabato 12 ottobre 2019
di La Redazione
Il sen. Ruggiero Quarto
Il sen. Ruggiero Quarto © nc

“Una settimana cruciale per le politiche ambientali”: esordisce così il senatore del M5S Ruggiero Quarto a margine dell’approvazione in Senato della Nota di aggiornamento al Documento di Economia e Finanzia 2019 (NaDEF) e del Decreto Clima approvato dal Consiglio dei ministri.

“Con la NaDEF (ndr. strumento di programmazione economica triennale in cui vengono delineati i confini entro cui viene sviluppata la manovra economica) non solo mettiamo in sicurezza i soldi degli italiani, cancellando l’aumento dell’IVA da 23 miliardi, ma poniamo finalmente l’ambiente al centro dell’azione politica”.

“Sarà avviato infatti un piano di investimenti pubblici denominato “Green New Deal”, che porrà come priorità la protezione dell'ambiente anche attraverso il contrasto al dissesto idrogeologico, la protezione della biodiversità e dei mari, il contrasto ai cambiamenti climatici ed il miglioramento della qualità dell'aria.”

“Il primo atto concreto – prosegue il parlamentare pentastellato - di questo piano, il Decreto Clima licenziato ieri in Consiglio dei ministri, stanzia risorse per finanziare le rottamazioni di motocicli ed auto attraverso un buono di 500 e 1.500 euro da utilizzare per acquistare abbonamenti di trasporto pubblico o biciclette anche a pedalata assistita; il trasporto scolastico dei bimbi attraverso mezzi ibridi elettrici; le corsie preferenziali di trasporto pubblico locale; gli esercenti che attrezzano spazi dedicati alla vendita di prodotti sfusi o alla spina; un programma di riforestazione.”

“Nella legge di bilancio e suoi disegni di legge collegati, saranno introdotti due nuovi fondi di investimento per un totale di 50 miliardi di euro su un orizzonte di 15 anni, volti a favorire la rigenerazione urbana, la riconversione energetica e l’utilizzo di fonti rinnovabili mentre è prevista una riduzione delle spese fiscali e dei sussidi dannosi per l’ambiente e nuove imposte ambientali al fine di accompagnare il sistema economico verso forme di consumo e produzione sostenibili.”

“E’ fondamentale traghettare i nostri sistemi produttivi - conclude Quarto - verso un’economia verde e circolare garantendo piena occupazione e maggiore sostenibilità. Questo obiettivo è raggiungibile attraverso la riconversione ecologica e industriale, l’efficienza energetica, il progressivo ricorso alle fonti rinnovabili, l’uso di tecnologie e mezzi di produzione a basso impatto ambientale ponendo attenzione al consumo di suolo, alla desertificazione, allo smaltimento di amianto, alla tutela delle risorse idriche e messa in sicurezza del territorio.”

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 12 ottobre 2019 alle 08:41 :

    Siamo seri, il famoso Decreto Clima annunciato con la grancassa durante gli scioperi dei gretini si è ridotto man mano a un decretino di poco significato: i 50 miliardi annunciati spalmati in 15 anni sono una cifra irrisoria. Rispondi a Franco