Riflessioni all'indomani della seduta monotematica

Consiglio sull'ambiente, l'ass. Passero: «La sua tutela non deve avere colore politico»

"Sono molti i risultati raggiunti soprattutto in termini di maggiori controlli"

Politica
Barletta lunedì 07 ottobre 2019
di La Redazione
L'ass. Ruggiero Passero
L'ass. Ruggiero Passero © nc

"Intervengo pubblicamente a seguito del consiglio monotematico sull’Ambiente per fare alcune considerazioni che propongo come contributo alla discussione sui temi ambientali del territorio". A parlare è l'assessore all'Ambiente del Comune di Barletta, Ruggiero Passero. "Esprimo un sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno stimolato l’attenzione dell’amministrazione comunale per un dibattito che si è dimostrato coerente con l’importanza della materia discussa. È stato gratificante prendere atto delle attestazioni giunte all’unanimità circa l’impegno dell’intera amministrazione comunale ovvero dell’Assessorato all’Ambiente nel seguire e verificare quanto necessario per raggiungere l’obiettivo condiviso di vivere in una città sana.

Come amministrazione, con il consiglio comunale monotematico, abbiamo potuto fare nella massima assise comunale il punto della situazione riepilogando lo stato di avanzamento delle moltissime attività che caratterizzano il nostro agire amministrativo quotidiano in un orizzonte politico più volte sottolineato dal sindaco Cannito. Un orizzonte all’insegna della tutela della Salute e dell’Ambiente che si muove nel solco della massima collaborazione con le istituzioni e gli enti preposti al controllo ed alla vigilanza ambientale. Siamo ben consapevoli di dover operare con sempre maggiore impegno e passione puntando sulla educazione e sulla prevenzione ambientale. C'è molto ancora da fare perché Barletta non è ancora una città green. Il prossimo obiettivo da portare in consiglio è il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS). Vogliamo continuare ad operare lungo questo solco fecondo insieme alle associazioni ambientaliste.

In circa un anno di lavoro amministrativo sono molti i risultati raggiunti soprattutto in termini di maggiori controlli. Il consiglio comunale ha dato all’amministrazione comunale anche l’occasione per ribadire che la nostra città deve mettere al primo posto l’Ambiente e integrarlo con tutte le altre materie di cui è competente l’amministrazione: dall’urbanistica alla viabilità, dallo sport all’innovazione. Dal punto di vista ambientale Barletta è oggi una città altamente monitorata. Le criticità esistenti che non possono essere negate sono lo stimolo costante per esaminare tutte le matrici ambientali: Aria, Acqua, Suolo. Quello dell’Amministrazione è un impegno condiviso a 360 gradi. Con l’intero consiglio comunale. Con tutte le forze politiche e sociali che hanno a cuore le sorti della città. Con le associazioni e gli operatori dell’informazione. Con l’intera cittadinanza.

Le azioni coraggiose che abbiamo messo in campo in maniera sinergica rendono oggi Barletta più forte: dobbiamo tutti insieme mantenere alta l’attenzione perché costituisce una garanzia della visione strategica in cui inserire le azioni e le scelte ispirate alla tutela dell’Ambiente e della Salute.
Grazie al consiglio comunale monotematico sull’Ambiente la città ha avuto la dimostrazione che la tutela e la salvaguardia del nostro Ambiente e della Salute Pubblica non hanno e non devono avere colore politico. Sono più semplicemente il faro da seguire per il bene di Barletta".




Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • savino ha scritto il 07 ottobre 2019 alle 09:36 :

    Preg.mo Assessore, se vuole dare un contributo in merito ai temi ambientali, cominciate a controllare in Via Vecchia Madonna dello Sterpeto, dove ci sono fabbriche che lavorano la plastica o il ferro e, immettono nell'ambiente particelle che sarebbero nocive per le persone. Rispondi a savino