La nota politica

Inciviltà, sbagliato prendersela solo con l'amministrazione: la nota della DC Barletta

Impariamo ad essere cittadini responsabili delle regole ,rispettosi del prossimo, dei più deboli, dell'ambiente, delle istituzioni , dei beni comuni. Solo allora potremo chiedere i nostri diritti alle istituzioni"

Politica
Barletta martedì 16 luglio 2019
di La Redazione
Rifiuti in via Vecchia Andria
Rifiuti in via Vecchia Andria © Carlo Leone

"La segreteria D.C. di Barletta condanna ogni atto di vilipendio o di aggressione mediatica nei confronti del Sindaco Mino Cannito e di tutte le istituzioni e i politici di Barletta e d'Italia. Cittadini, se l'amministrazione non vi piace usate meglio il voto la prossima volta , ma ricordatevi che non abbiamo votato soltanto il sindaco. PRIMA DI OFFENDERE LE PERSONE E PIANGERE SUI SOCIAL IMPARIAMO A VOTARE A RISPETTARE I BENI COMUNI E AD ESSERE CIVILI !" E' un invito all'autocritica quello lanciato dal segretario politico D.C. di Barletta Rocco Tarantino e dal direttivo.

" I molteplici casi di inciviltà di taluni soggetti che vivono nella nostra città danno un quadro completo del degrado morale e sociale che da tempo sta svilendo e deturpando la nostra città . Sotto gli occhi di ognuno rifiuti abbandonati illecitamente , pirati della strada che viaggiano a velocità sostenuta in pieno centro e ovunque in città ,monumenti storici deturpati e danneggiati , l'arredo urbano preso continuamente di mira da vandali che agiscono nella nostra città da innumerevoli anni , nessun rispetto per L'AMBIENTE o per le rampe dedicate ai pedoni , utilissime ai cittadini DIVERSAMENTE ABILI e potrei continuare ad oltranza .

La verità la sappiamo TUTTI , guardiamoci allo specchio: tra due coniugi , in famiglia come in società diritti e doveri , torti e ragioni non stanno mai solo da una parte . Impariamo ad essere cittadini responsabili delle regole ,rispettosi del prossimo, dei più deboli dell'ambiente delle istituzioni , dei beni comuni . Solo allora potremo chiedere CIVILMENTE ED EDUCATAMENTE i nostri diritti alle istituzioni competenti" .


Lascia il tuo commento
commenti