Il testo integrale del documento

I sette pro Cannito, da nuove assunzioni a strategie turistiche: le richieste dell'intergruppo

Gli obiettivi strategici individuati dall’intergruppo consiliare

Politica
Barletta mercoledì 17 aprile 2019
di Cosimo Giuseppe Pastore
Sala consiliare
Sala consiliare © nc

Dalla richiesta di nuove assunzioni presso Palazzo di città sino all’adozione di strategie turistiche rivolte alle litoranee cittadine, passando per un dialogo con le realtà associative del territorio. Di seguito, l’atto di costituzione dell’intergruppo consiliare, capeggiato dal vicesindaco e Assessore alle Attività produttive, Marcello Lanotte, indirizzato al Presidente del Consiglio Sabino Dicataldo.

Salvatore Lionetti di ‘Lealtà e Progresso’, Giuseppe Dipaola per ‘Progetto Barletta’, Giuseppe Losappio e Stella Mele della lista ‘Forza Barletta’, Michele Maffione e Pierpaolo Grimaldi per ‘Scelta Popolare’ e Ruggiero Marzocca per ‘Barletta Attiva’. Sono sette i firmatari del documento, datato 8 aprile, che qui riportiamo per intero.

«I sottoscritti consiglieri comunali della città di Barletta, comunicano la costituzione di un intergruppo consiliare – esordiscono – al fine di favorire un’azione amministrativa più spedita ed offrire, nel rispetto delle linee di mandato dell’Amministrazione comunale, un contributo programmatico, sui seguenti obiettivi strategici:

  • verifica della efficienza dei servizi affidati alla BAR.s.a. rientranti nel c.d. “Global service” e razionalizzazione delle spese di beni e servizi;
  • realizzazione di un piano straordinario delle assunzioni di nuovo personale presso l’Ente comunale, attesa la previsione di un copioso numero di pensionamenti;
  • adozione di Piani di insediamento turistico – ricettivi per le Litoranee della città;
  • ripresa delle attività dell’ASP “Regina Margherita”;
  • realizzazione del piano della Mobilità Sostenibile, con particolare attenzione al Piano urbano del Traffico.

I predetti temi – concludono i sette firmatari – verranno affrontati attraverso una costante interlocuzione con le realtà associative e civiche presenti sul territorio comunale, recependone le migliori istanze ed offrendo, quindi, un qualificato e rappresentativo contributo attraverso atti di indirizzo politico, che verranno sostenuti, nelle competenti sedi, dai componenti dei gruppi consiliari rappresentati dai sottoscrittori».

Lascia il tuo commento
commenti