La denuncia del consigliere Flavio Basile

Degrado nella stazione ferroviaria, Basile: «Altro che sfilate per il Frecciarossa...»

"Chiedo che la questione del Frecciarossa e le problematiche della Stazione siano oggetto di Consiglio Comunale"

Politica
Barletta martedì 17 gennaio 2017
di La Redazione
Capanno alla stazione
Capanno alla stazione © BarlettaLive.it

Il consigliere Flavio Basile, Presidente Commissione Lavori Pubblici e capogruppo lista civica di opposizione 'Adesso Puoi' denuncia il grave stato d'abbandono in cui versa la stazione ferroviaria di Barletta. "Abbiamo appreso in questi giorni dell'inagibilità dell'accesso principale (successivamente ripristinato) ma basta farsi un giro all'interno della struttura per avere contezza del degrado. La stazione, spesso priva di controlli, è divenuta da tempo rifugio di senza tetto ed immigrati soprattutto nelle ore notturne", dichiara Basile.

"Queste sono piaghe sociali che non riguardano certamente solo Barletta e che sarebbero meritevoli di attenzioni da parte del Governo nazionale. Mi unisco a quanto sostenuto in questi giorni da Antonio Comitangelo intervenuto sulla problematica in questione sulla quale ha interpellato anche il Sen. Carlo Giovanardi. A cosa cosa è servita la sfilata messa in scena a settembre del 2015 con l'approdo, per una sola volta, nella nostra Stazione del Frecciarossa intitolato al campione del mondo e concittadino, Pietro Mennea? A cosa è servita la presenza dell'amministratore delegato di Trenitalia, Michele Elia, se la Stazione di Barletta versa nelle suddette condizioni d'abbandono?".

Basile affronta poi nello specifico la vicenda: "Si continua, peraltro, a tergiversare sulla questione della mancata fermata del Frecciarossa Lecce-Milano, un danno notevole per tutti i viaggiatori del circondario. Della vicenda avevo informato gli onorevoli Vitali e Sisto di Forza Italia, promotori di una interrogazione parlamentare alla quale si rispose trincerandosi dietro le scelte commerciali/economiche operate dai vertici delle Ferrovie dello Stato. Stessa cosa chiesi al Sen. Altero Matteoli, già Ministro dei Trasporti e Presidente della Commissione Infrastrutture e Trasporti del Senato, in un pubblico incontro tenuto nella nostra città. Mi spiace dover sottolineare che anche su questo 'scippo' alla città si debba constatare l'assenza del Sindaco Cascella. Chiedo che la questione del Frecciarossa e le problematiche della Stazione siano oggetto di Consiglio Comunale per l'approvazione di un ordine del giorno mediante il quale si chiedano alle Ferrovie dello Stato e a Trenitalia impegni ben precisi nei confronti di Barletta e di conseguenza, essendo importante snodo ferrroviario, per l'intero territorio. Dal giorno 15 gennaio, inoltre, sono state sopprese le fermate di Lecce e Brindisi per carenza di utenti. L'aggiunta di Barletta e delle città da essa servite potrebbe consentire di incrementare il numero di viaggiatori e salvare l'arrivo del treno (che oggi ferma solo a Bari) sino al Salento".
 

Lascia il tuo commento
commenti