Organizzato dall'associazione E-makers APS

​Coderdojo Barletta si conferma la festa della formazione digitale gratuita di ragazze e ragazzi

Prossimo appuntamento il 15 dicembre

Cultura
Barletta giovedì 14 novembre 2019
di La Redazione
Coderdojo
Coderdojo © nc

Il primo Coderdojo a Barletta era stato un successo clamoroso, anche se inatteso, per la grande partecipazione e l’interesse mostrato da genitori e ragazzi. Il secondo doveva essere la conferma, e lo è stato.
Ancora un sold out e di nuovo sorrisi, curiosità e soddisfazione per la seconda iniziativa organizzata dall’associazione E-makers APS che ha visto protagonisti ragazze e ragazzi di Barletta.
Soffia sul territorio barlettano il vento del Coderdojo Barletta, che sempre di più significa innovazione, tecnologia ed educazione digitale. In modo gratuito e coinvolgente.
I mentor del Coderdojo stanno portando quelle idee nuove che tutti i partecipanti mostrano di apprezzare e poter condividere, facendole loro, con le proprie personalità e fantasie.
Utilizzando un linguaggio grafico e interattivo, per analizzare e interpretare la realtà contemporanea ed essere attivi protagonisti della rivoluzione digitale. Si chiama Scratch e ormai molti bambini lo conoscono e lo giocano anche a casa, perché dopo il Coderdojo
l’ispirazione e la voglia di imparare la programmazione non passano.
Sapevate che è possibile fare tutto questo con un gioco di programmazione? A ogni Coderdojo Barletta nascono storie, videogiochi e progetti personalizzati dai bambini. È bastato insegnare i codici, i blocchi fondamentali di Scratch e della programmazione per veder nascere sui loro pc dei progetti creativi, stimolanti e divertenti.
Ma non solo, tra i ragazzi nascono rapporti e amicizie, anche con i mentor, perché si forma un ambiente sicuro, inclusivo, paritario e ludico. Questo è lo spirito del Coderdojo, un’ambiente di gioco e di apprendimento collaborativo e appassionante; semplicemente a misura di ciascun partecipante che per la prima, seconda o terza volta si avvicina al coding.
Per il terzo appuntamento, fissato il 15 dicembre, gli organizzatori del Coderdojo Barletta stanno provando a realizzare una grande sorpresa, per favorire la massima felicità di bambini, ragazze, genitori che hanno dato vita a un’altra meravigliosa domenica da ricordare e replicare.
Proprio dai genitori sono venute reazioni interessate e parole al miele per queste iniziative, sempre più stimolati e curiosi di questa sfida alla conoscenza digitale. Questo è il futuro e tutti, genitori, mentor e bambini possono migliorare ed essere preparati ai giorni e alle
rivoluzioni che verranno. Anche grazie a iniziative come il Coderdojo Barletta.
Per esprimere tutta la felicità degli organizzatori abbiamo intervistato Nicolas: <Siamo davvero contenti e orgogliosi della risposta di questo straordinario territorio. Le reazioni, i feedback che abbiamo avuto riempiono davvero il cuore e dimostrano che anche da noi, al sud, si può fare innovazione tecnologica con dei ragazzi che hanno grande voglia di educazione digitale, perché loro sono il futuro. Ci auguriamo di poter continuare così, sempre meglio. Non vediamo l’ora dei prossimi dojo, seguiteci che avremo anche delle sorprese!>.
Obiettivo raggiunto quindi anche per questo secondo appuntamento con il Coderdojo, grazie all’accoglienza positiva di città e istituzioni. Con l’entusiasmo per questo progetto, Coderdojo Barletta e l’associazione E-makers APS potranno sviluppare sempre nuove idee al fianco della cittadinanza per tutto il territorio pugliese.
Si ringraziano vivamente il Comune di Barletta, il Castello Svevo, la cittadinanza tutta per il supporto e la fiducia dimostrataci una volta ancora.
Ci vediamo domenica 15 dicembre per il terzo Coderdojo, a cui tutti sono invitati. Perché Coderdojo Barletta è per tutti, Coderdojo Barletta sei tu.

Lascia il tuo commento
commenti