A Barletta domenica 3 novembre presso la Sala Concerti Athenaeum

Tour mondiale per il musicista barlettano Pasquale Calò

Pasquale Calò è un sassofonista, compositore, performer, regista di teatro sperimentale e performance multidisciplinari, attivo nelle scene internazionali del jazz e della musica creativa

Cultura
Barletta giovedì 10 ottobre 2019
di La Redazione
Locandina del tour di Pasquale Calò
Locandina del tour di Pasquale Calò © nc

Dopo un anno intensissimo di concerti in diversi paesi europei, arriva una nuova stagione di concerti che vedrà l’artista barlettano Pasquale Calò protagonista del tour che porterà il progetto “A New Story To Tell” in Italia, Germania, Danimarca, Olanda, Spagna e Brasile tra ottobre e dicembre.

Pasquale Calò è un sassofonista, compositore, performer, regista di teatro sperimentale e performance multidisciplinari, attivo nelle scene internazionali del jazz e della musica creativa. Fondatore della piattaforma Mediterraneo Radicale e dell’omonimo Collettivo artistico, nelle cui file hanno lavorato più di 600 artisti provenienti da tutto il mondo, ha condotto una ricerca profonda sulla musica improvvisata, sulla programmazione di organici di improvvisatori, conduction, composizione orchestrale, codici di interplay multidisciplinari, e tanto altro, portando alla luce diversi progetti musicali e performances, rappresentati in tutta Europa.

Il gruppo, completato da Alessandro Campobasso alla batteria, Rodrigo Girafa alla chitarra e Carlos Rodenas al contrabbasso, farà tappa a Barletta domenica 3 novembre presso la Sala Concerti Athenaeum, a chiusura della parte europea del tour. Poi sarà la volta del Brasile.

Il progetto, organizzato dalla piattaforma artistica Mediterraneo Radicale e dall’ Associazione Culturale Springtime Jazz Festival, è realizzato con il sostegno di Unione Europea, Puglia Sounds, Regione Puglia Assessorato Industria Turistica e Culturale, Teatro Pubblico Pugliese, Piiil Cultura, Centro De Artes Calouste Gulbenkian, Cultural Centre De Ruimte, Centro Cultural Olho da Rua, Istituto Italiano di Cultura Barcelona; la partnership di International Creative Residences, RMC - Rhythmic Music Conservatory Copenhagen, Escola de Musica Guitarra Virtual, Audio Rebel Studio e dell’associazione culturale MandagsKlubben.








Lascia il tuo commento
commenti