Ieri, 5 gennaio

Il commissario straordinario Alecci visita la Cantina della Sfida: apprezzamento per il volontariato

Apprezzamento all’impegno dell’intero mondo culturale associativo di Barletta, soprattutto in tempi di Covid, è stato espresso dal commissario straordinario al Comune, dott. Francesco Alecci

Cultura
Barletta giovedì 06 gennaio 2022
di La Redazione
Il Commissario Alecci nella Cantina della Sfida
Il Commissario Alecci nella Cantina della Sfida © Nino Vinella

Apprezzamento all’impegno dell’intero mondo culturale associativo di Barletta, soprattutto in tempi di Covid, è stato espresso dal commissario straordinario al Comune, dott. Francesco Alecci, durante la visita istituzionale nella Cantina della Sfida, luogo storico dove ha avuto origine il celebre episodio del 1503 e che continua ad ospitare fino a domenica prossima 9 gennaio, come da programma patrocinato dalla civica Amministrazione, la mostra dell’armatura originale indossata da Bud Spencer Fieramosca nel film “Il soldato di ventura” per i 45 anni dalla sua uscita nelle sale cinematografiche (1976-2021).

Aderendo all’invito degli organizzatori, il Commissario straordinario è stato accolto da una delegazione formata da esponenti dell’Archeoclub d’Italia Associazione di Promozione Sociale Sede Storica di Canne della Battaglia Barletta (il presidente Nino Vinella ed il socio fondatore prof. Costantino Palmitessa) e da alcuni imprenditori del Territorio legati al mondo della Cultura cittadina e suoi sostenitori nel campo del merchandising culturale (Aldo Musti per Arpex ed Ernesto Marciante per Emme Company). Con i quali si è intrattenuto su temi e problematiche attinenti all’economia cittadina e ad alcune nuove, prossime iniziative di cui è stata annunciata la presentazione a favore delle Scuole cittadine.

Il dott. Alecci si è intrattenuto a lungo visitando la Cantina, i suoi spazi ed ambienti, incuriosendosi agli aspetti della conservazione e plaudendo anche al restauro del calco in gesso del monumento donato al Comune di Barletta nel 1866 dallo scultore romano Achille Stocchi (poi fuso in bronzo e visibile in piazza XIII Febbraio 1503) da parte della Cooperativa Mures.

Come da programma, la mostra prosegue fino a domenica prossima 9 gennaio con ingresso gratuito negli orari 9-13 e 15-19 nel rispetto delle vigenti disposizioni anti Covid e l’esibizione del greenpass.

“Scatta un selfie con l’armatura di Bud Spencer Fieramosca” è l’iniziativa che accompagna l’evento ed è riservata ai visitatori di ogni età per un ricordo di questa straordinaria (ed irripetibile occasione) con la pubblicazione della foto sulla Pagina Facebook dell’Archeoclub d’italia.

A tutti i partecipanti sarà offerta in omaggio la cartolina celebrativa utilizzabile per corredare dell’annullo filatelico emesso per l’occasione con il francobollo emesso lo scorso 31 ottobre in onore di Bud Spencer nel quinto anniversario della scomparsa presso lo sportello filatelico di Poste Italiane in corso Garibaldi.

L’armatura in rame – disegnata e realizzata nel 1975 da abili maestri dell’attrezzeria scenica, esposta per la prima volta qui a Barletta dal termine delle riprese di lavorazione del film di coproduzione italo-francese girato a Lucera ed in altre località pugliesi, distribuito dalla Titanus – è una splendida creazione dell’artigianalità “made in Italy” e proviene dalla storica Casa Rancati (fondata nel 1864) di Roma che ha collaborato col suo vasto patrimonio alla produzione di autentici capolavori cinematografici in Italia e nel mondo, per la televisione e per il teatro.

 

Lascia il tuo commento
commenti