Dal 23 al 26 luglio

La festa di Sant’Anna a Barletta: al via il triduo di preparazione

Nella parrocchia di Santa Maria della Vittoria – ex Chiesa di San Pasquale

Cultura
Barletta mercoledì 21 luglio 2021
di La Redazione
Festa di Sant'Anna
Festa di Sant'Anna © Parrocchia S. M. della Vittoria

Prenderà il via il prossimo 23 luglio nella parrocchia di Santa Maria della Vittoria – ex Chiesa di San Pasquale - il Triduo di preparazione della festa in onore di Sant’Anna – nella tradizione Cristiana, moglie di Gioacchino e madre di Maria Vergine – che culminerà nel giorno della festa a Lei dedicata il prossimo 26 luglio.

Si inizia il 23 luglio quando dopo la recita del Santo Rosario delle ore 17:30, seguirà la messa e preghiera e quindi la Venerazione della Sacra Immagine – ore 18:00 - con la consegna dei ceri da far ardere nelle proprie abitazioni, questo il programma del triduo che si ripeterà anche nelle giornate del 24 e 25 luglio.
Si arriva quindi al giorno della festa – 26 luglio – quando sin dalle ore 7:00 alle ore 9:00 ci sarà la Venerazione della Sacra Immagine di Sant’Anna, e anche qui avremo il momento della consegna dei ceri, faranno seguito quindi ben due sante Messe – alle ore 9.00 e alle ore 10.30 – cui farà seguito la benedizione delle gestanti. Il tutto volgerà al termine nella serata del 26 luglio quando alla recita del Santo Rosario delle ore 17:30 farà seguito la Santa Messa solenne.
«Sant’Anna è la festa di tutte le mamme, è la festa di chi lo è, di chi lo sarà e di tutte coloro che hanno nel loro cuore un senso materno, soprattutto la festa di San’Anna e San Gioacchino è la festa di tutti i nonni cogliamo quindi l’occasione di questo giorno per ringraziare Dio di questo dono…», queste le parole di don Nardino Doronzo amministratore parrocchiale della Parrocchia di San pasquale cui fanno seguito quelle di Luigi Bruno presidente dell’organizzazione della festa:«…la Venerazione verso Sant’Anna da parte dei barlettani è un qualcosa che si perde sin dalla notte dei tempi. Non perdiamo occasione nei giorni della sua festa di rinnovare l’antico amore del popolo barlettano verso la Madre di Maria e la Nonna di Gesù …».

Lascia il tuo commento
commenti