Sarà costituito un Comitato civico

Via Enrico De Nicola a Barletta, il consigliere Mennea: «Opera confusa e incompiuta»

"Le modifiche al progetto iniziale sono risultate peggiorative per la viabilità e vivibilità"

Cronaca
Barletta venerdì 22 maggio 2020
di La Redazione
Ruggiero Mennea
Ruggiero Mennea © n.c.

«Un’opera confusa, incompiuta e insensata quella portata in via Enrico De Nicola a Barletta. Due anni per generare più problemi di quanti ne avrebbe dovuto risolvere. Poi, le modifiche al progetto iniziale sono risultate peggiorative per la viabilità e vivibilità. In prossimità di una piccola rotatoria improvvisata è ubicato un istituto scolastico per l’infanzia; quando tra qualche mese le famiglie torneranno ad accompagnare i piccoli, il parcheggio selvaggio si aggiungerà alle problematiche già esistenti». A dichiararlo è il consigliere comunale, capogruppo del PD, Ruggiero Mennea il quale ieri mattina ha raggiunto i cittadini del quartiere ormai esasperati.

«Non riesco a capacitarmi: la variazione al progetto fa acqua da ogni parte. Il traffico in quella zona è ingestibile e ne consegue che il livello di inquinamento acustico e ambientale sia particolarmente lievitato. Quell’azione che tecnicamente è insensata ha solo causato profondi malcontenti e disagi. Dislivelli di marciapiedi che formano piccoli stagni quando piove, impossibilità di accesso ai locali privati e alle attività economiche che regolarmente pagano tributi comunali, insomma un obbrobrio vero e proprio. Il mio invito è di ripristinare il progetto originario. I cittadini hanno il diritto di esprimere le proprie osservazioni dal momento che è stato speso denaro pubblico».

«Se sarà necessario – conclude il consigliere Mennea - costituiremo un comitato civico che porterà avanti non solo questa battaglia, ma agirà anche contro la realizzazione del centro raccolta di rifiuti nello stesso quartiere all’insaputa dei cittadini, tema quest'ultimo su cui ho già espresso le mie riserve sia in seduta consiliare che attraverso mezzo stampa. Se l’Amministrazione di Barletta non dovesse accettare la richiesta degli abitanti della zona, è chiaro che la mobilitazione dei cittadini sarà forte e consistente. Avranno il mio appoggio».

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Oronzo Corvasce ha scritto il 23 maggio 2020 alle 16:44 :

    Chiedo al consigliere regionale Mennea dov'era in questi due anni in cui sono state realizzate certe bestialità. Basti guardare quella variante che ammazza letteralmente un'arteria così importante come via regina margherita che dovrebbe proseguire dritto verso via foggia e invece all'altezza della sisal e del bar olimpia si ritrova uno sbarramento al centro della carreggiata che obbliga gli automobilisti ad effettuare svolte inopportune. Concordo con chi diceva prima era meglio la situazione precedente e senza spendere soldi pubblici. Rispondi a Oronzo Corvasce

  • Tristina Puttanata ha scritto il 23 maggio 2020 alle 09:12 :

    Come mao tutte le idee a cap.. gli vengono adesso? per caso ci sono le elezioni? Abbiamo un personaggio che ci può rappresentare nei gabinetti di tutte le Istituzioni. Rispondi a Tristina Puttanata

  • Felice Mastronzo ha scritto il 23 maggio 2020 alle 07:04 :

    È giusto quanto affermato da Mennea peccato però che si accorga del problema sotto le elezioni regionali. Poca tempestività ma tanta coincidenza. Rispondi a Felice Mastronzo

  • Renato Borraccino ha scritto il 23 maggio 2020 alle 03:17 :

    ha ragione, non si capisce nulla. L'ordine del caos !!! Rispondi a Renato Borraccino

  • Gino Seccia ha scritto il 23 maggio 2020 alle 01:29 :

    Abbiamo l'Ufficio Traffico più incompetente del mondo. Basti guardare le strisce pedonali a ridosso degli incroci , un automobilista appena gira imboccando un'altra strada si trova i pedoni sulle strisce pedonali impossibilitato a vederli. Per non parlare delle linee di stop ai semafori a ridosso delle strisce pedonali. In via Regina Margherita e via DeNicola hanno dato il massimo della loro incompetenza per non parlare dell'asfalto non esistente da circa due anni. Rispondi a Gino Seccia

  • Rutigliano gioacchino ha scritto il 22 maggio 2020 alle 19:10 :

    Caro Ruggiero, la cosa più insensata e scervellottica è stata la costruzione di quell'inutile sottovia ad appena 100 mt da altro esistente, Parrilli. Da li partono tutti i disagi della viabilità. Quei soldi sprecati avrebbero dovuto investirli meglio ed altrove Rispondi a Rutigliano gioacchino