Anche per la situazione a Bisceglie

Accoltellamento e sparatoria a Barletta, Prefetto riunisce comitato ordine pubblico e sicurezza

Impegno a sottoscrivere un Patto sulla sicurezza urbana

Cronaca
Barletta martedì 07 gennaio 2020
di La Redazione
aggressione con un coltello
aggressione con un coltello © n.c.

Un’attenta disamina della situazione della sicurezza pubblica nelle città di Barletta e Bisceglie, all’indomani dell’accoltellamento di un giovane incensurato nei pressi di una discoteca barlettana, della sparatoria di un giovane nei Giardini del Castello Svevo e dell’incendio dell’auto del padre del Sindaco di Bisceglie.

E’ quanto discusso nel corso dell’odierna riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Barletta Andria Trani Maurizio Valiante, cui hanno partecipato i rappresentanti delle Forze di Polizia di Bari, il Sindaco di Barletta Cosimo Damiano Cannito e successivamente il Vicesindaco di Bisceglie Angelo Consiglio.

Per quanto riguarda Barletta, il Comitato ha approfondito le problematiche emerse in relazione ai diversi episodi verificatisi in prossimità dei locali della movida barlettana e disposto l’intensificazione dei controlli da parte delle Forze dell’Ordine. Il Sindaco di Barletta ha inoltre assunto l’impegno di concorrere, con l’ausilio della Polizia Locale, alle attività di verifica del rispetto delle disposizioni regolamentari relative agli orari ed alle emissioni sonore nei locali cittadini. E’ stata inoltre acquisito il formale impegno dell’Amministrazione Comunale alla sottoscrizione di un Patto sulla Sicurezza Urbana che, conformemente alla normativa vigente, riguarderà il potenziamento del sistema di video sorveglianza nel territorio cittadino, l’adozione di misure per contenere la marginalità ed il degrado urbano, forme di controllo del territorio contro la criminalità comune e l’adozione del Regolamento che consente l’adozione Daspo Urbano. Sarà inoltre valutata la possibilità di coinvolgere anche gli operatori commerciali, per il tramite delle Associazioni di Categoria, per estendere il sistema di videosorveglianza attraverso una rete che renda ancor più efficace i controlli.

Nel caso di Bisceglie, invece, il Prefetto Valiante ha manifestato al Sindaco Angarano ed all’intera comunità cittadina la vicinanza e la solidarietà di tutto il Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per il grave episodio della scorsa settimana. Anche a Bisceglie saranno rafforzati i sistemi di vigilanza e controllo da parte delle Forze di Polizia e l’Amministrazione Comunale ha manifestato la disponibilità alla sottoscrizione di un Patto sulla Sicurezza Urbana che garantirà il potenziamento del sistema di videosorveglianza,il controllo del territorio contro la criminalità comune ma anche una serie di iniziative di sensibilizzazione alla legalità nelle scuole, con il supporto dei Dirigenti scolastici, con particolare riferimento al delicato ruolo degli amministratori locali, proprio in considerazione dei diversi atti intimidatori avvenuti nella Città di Bisceglie.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gino Seccia ha scritto il 07 gennaio 2020 alle 17:39 :

    Le chiacchiere sono troppe. Ennesimo tavolo dove si mangerà il pandoro avanzato. Vedo che dopo queste riunioni le cose peggiorano. Adesso ci saranno le dichiarazioni di zio Fester che risolveranno tutto. Rispondi a Gino Seccia

    Ilbersagliere ha scritto il 08 gennaio 2020 alle 20:01 :

    A sostegno della pubblica sicurezza e per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità credo sia opportuno avviare l'operazione Strade sicure anche nella città Barletta Rispondi a Ilbersagliere