La nota della ASL BT

Donazione multiorgano al Bonomo di Andria: il donatore è un 45enne di Barletta

Nella Asl Bt nel corso del 2019 sono stati eseguiti 11 accertamenti di morte cerebrale e 9 donazioni con la percentuale di opposizione più bassa di Puglia

Cronaca
Barletta sabato 14 dicembre 2019
di La Redazione
L'equipe medica che ha eseguito gli espianti
L'equipe medica che ha eseguito gli espianti © nc

Donazione multiorgano nella notte all'ospedale Bonomo di Andria. Un uomo di 45 anni di Barletta ha donato il fegato, i reni, i polmoni e le cornee: a dare l'assenso è stata la moglie. "A lei e a tutta la famiglia vanno i nostri pensieri di solidarietà per il gesto di estrema generosità e di amore nei confronti della vita - dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale della Asl Bt - nel momento del dolore più lacerante è stata scelta la vita che continua, la vita che dona. Non c'è gesto d'amore più grande e più doloroso".

Il fegato è stato prelevato dall'equipe di Bari e inviato a Palermo, i reni sono stati prelevati dalla equipe di Foggia e inviati al Policlinico di Bari, i polmoni sono stati prelevati dai chirurghi toracici di Palermo mentre le cornee sono state prelevate dalla equipe del dottor Fabio Massari di Andria e inviate alla banca degli occhi di Mestre: tutte le operazioni sono state coordinate dal dottor Giuseppe Vitobello. "Nella notte nel blocco operatorio di Andria si sono avvicendate quattro equipe chirurgiche - dice Delle Donne - ringrazio il dottor Nicola Divenosa, direttore della Anestesia e Rianimazione, e tutti gli operatori che con tanta abnegazione hanno lavorato per portare a buon termine questa importante operazione di donazione".

Nella Asl Bt nel corso del 2019 sono stati eseguiti 11 accertamenti di morte cerebrale e 9 donazioni con la percentuale di opposizione più bassa di Puglia. Nel corso dell'anno sono state prelevate 46 cornee ad Andria, 6 cornee a Barletta e 4 a Bisceglie: la Asl Bt registra il più alto numero di donazione di cornee della regione.

"Abbiamo voluto invitare le famiglie dei donatori alla messa di Natale organizzata per il 18 dicembre all'ospedale Dimiccoli di Barletta - conclude il Direttore Generale - per un momento di sentito ringraziamento, per poter stringere tutti in un abbraccio virtuale".

Lascia il tuo commento
commenti