Per la derattizzazione

Topo nella succursale IC "Musti-Dimiccoli", scuola chiusa fino al 9 novembre

Ritrovati escrementi in vari ambienti

Cronaca
Barletta mercoledì 06 novembre 2019
di La Redazione
Un topo
Un topo © n.c.

Resterà chiuso fino a sabato 9 novembre il plesso scolastico di I grado di via Mura del Carmine, dell’istituto comprensivo “Musti – Dimiccoli” nel quale, ieri, era stato avvistato un topo e la cui presenza era stata segnalata dal dirigente scolastico agli uffici comunali. Tale segnalazione aveva fatto scattare immediatamente l’intervento degli operatori della Bar.sa. e la chiusura temporanea del plesso.

In seguito, però, ad una ulteriore verifica è emersa la presenza di escrementi di topo sulla pavimentazione del plesso in diversi ambienti e tale situazione richiede ulteriori interventi. Pertanto, il sindaco Cosimo Cannito, ha disposto, a tutela della salute degli alunni e del personale docente e non docente, la chiusura della scuola fino a sabato prossimo, 9 novembre per la derattizzazione degli ambienti e la successiva disinfestazione del plesso. La scuola, dunque, riaprirà lunedì 11.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • savino ha scritto il 07 novembre 2019 alle 11:19 :

    Chiedo scusa ma perchè volete a tutti i costi mettere in evidenza questo topolino? E' fuori luogo questo allarmismo, non si farebbe prima a programmare una derattizzazione ogni 2 o 3 volte l'hanno, senza fare casino? Non dimentichiamoci che di zoccole ce ne sono troppe e non solo nel mondo animale. Rispondi a savino

  • Tea Notarangelo ha scritto il 07 novembre 2019 alle 05:52 :

    L'informazione distorta sembra costruita per gettare discredito sulla scuola meglio ubicata di Barletta, dove gli alunni possono seguire le lezioni in un'atmosfera silenziosa e con il bel panorama del mare. Forse alla base, oltre ad un topolino, c'è tanta invidia. Rispondi a Tea Notarangelo

  • Tea Notarangelo ha scritto il 07 novembre 2019 alle 05:38 :

    È il caso di precisare che il topo risulta avvistato al primo piano del plesso, non frequentato dalla utenza della scuola Musti Dimiccoli, diversamente e falsamente da come evidenziato nell'articolo. Peraltro si tratta di un topino di campagna e non di un ratto mostruoso come quello della foto, che non c'entra nulla. Occorre dare le informazioni in maniera corretta, senza entrare nel meccanismo delle fake news. Rispondi a Tea Notarangelo