Nuovo anno scolastico

Scuole a Barletta, in arrivo arredi nuovi

Per un importo di 80 mila euro

Cronaca
Barletta mercoledì 11 settembre 2019
di La Redazione
Scuola
Scuola © nc

Banchi, sedie e altri arredi per la didattica, sono stati acquistati dal comune di Barletta, per un investimento complessivo di 80.000 euro, e andranno a riempire le aule delle scuole di competenza comunale, mettendo gli alunni e i docenti nelle condizioni ottimali, rispettivamente, di apprendere e lavorare. Una buona parte degli arredi è in consegna, si tratta, infatti di due ordini dell’importo di 40.000 euro ciascuno. Il primo, prossimo alla consegna, riguarderà subito 100 sedie, che arriveranno per l’inizio del nuovo anno scolastico, delle quali 70 sono destinate alla sede centrale della Girondi e 30 alla scuola Giovanni Paolo II – plesso Pirandello (nido e scuola dell’infanzia). Il resto dell’ordine riguarderà l’istituto comprensivo “D’Azeglio – De Nittis”, la sede centrale della “Fieramosca”, la “Baldacchini – Manzoni”, l’istituto comprensivo “Mennea”, la sede centrale della “Girondi”, i plessi “Rodari” e “De Nicola”, la sede centrale della “Fraggianni” e della “San Giovanni Paolo II”, i plessi “Pirandello” e “Primavera”.

Il resto degli arredi sarà consegnato a dicembre, nel periodo di pausa didattica per le festività natalizie e riguarderà l’istituto comprensivo “D’Azeglio – De Nittis”, il III circolo didattico “Fraggianni”, l’istituto comprensivo “Pietro Mennea”, il V circolo didattico “Modugno”, il VI circolo “Girondi”, il VII circolo “Giovanni Paolo II” e le scuole medie “Renato Moro”, “Fieramosca” e “Baldacchini – Manzoni”.

“Mai, prima d’ora, il comune di Barletta aveva investito tante risorse, tutte insieme, per le scuole della città e per chi, ogni giorno, trascorre in quei luoghi il proprio tempo, su tutti i nostri bambini e ragazzi che hanno il diritto, insieme a quello allo studio, di vivere in ambienti idonei, sani e conformi alle loro esigenze didattiche e di vita”, ha detto il sindaco di Barletta Cosimo Cannito. “Questo denaro – ha aggiunto il primo cittadino - è quello speso meglio perché è un investimento nel futuro ed è il migliore augurio che potessimo dare ai nostri ragazzi per il nuovo anno scolastico”. “Tale obiettivo, per il quale abbiamo lavorato con assoluta unità d’intenti io e l’assessore alla pubblica istruzione, Michele Lasala – ha concluso il sindaco Cannito – è stato possibile anche grazie all’impegno e al lavoro svolto dal personale e dalla dirigente del Settore Servizi sociali e scolastici del comune di Barletta, Caterina Navach”.

Lascia il tuo commento
commenti