Dopo il No della Regione Puglia al progetto

Lo Stadio "Lello Simeone" sarà completato, parola del sindaco Cannito

«Con 2.830.000 euro abbiamo la possibilità di completare non solo il Lello Simeone, ma anche di recuperare la parte sotterranea del PalaDisfida»

Cronaca
Barletta venerdì 18 gennaio 2019
di Cosimo Giuseppe Pastore
Stadio Simeone
Stadio Simeone © BarlettaSport.it

È marcia indietro sul Lello Simeone: «Sarà completato con i fondi del finanziamento SISUS». Lo conferma il sindaco Cosimo Cannito, dopo il “No” della Regione Puglia al finanziamento di 500 mila euro e la scelta di destinare 2.830.000 euro (importo complessivo della macro area del bando “Diffusione della legalità”) alla messa in sicurezza del palazzo sede dell’Ex Enaip.

«Non faremo più la palazzina di Santa Lucia – ha spiegato il primo cittadino – perché non l’avremmo mai completata con 2.830.000 euro». La somma, infatti, come anticipato dal Dirigente comunale Donato Lamacchia, sarebbe stata sufficiente solo alla messa in sicurezza dell’immobile adiacente alla chiesa di Santa Lucia, attualmente a rischio crollo, e alla rifunzionalizzazione di un solo piano su tre. Qui sarebbe stato ospitato un progetto di assistenza e prevenzione del disagio familiare e sanitario, aderente alla finalità “Diffusione della legalità” richiesta dal bando SISUS. Finalità, ricordiamo, che non trovava riscontro nell’originario progetto del Lello Simeone, candidato al finanziamento da 500 mila euro, di rifacimento del manto erboso e degli spogliatoi e per questo bocciato dalla Regione. Da qui, l’esigenza di spostare la somma di mezzo milione sulla sede dell’ex Enaip.

«Con 2.830.000 euro abbiamo la possibilità di completare non solo il Lello Simeone – ha aggiunto il sindaco Cannito – ma anche di recuperare la parte sotterranea del PalaDisfida». I relativi progetti, che sarebbero in stato di completamento a cura degli uffici comunali, secondo stime approssimative, dovrebbero richiedere 500 mila euro per il recupero dell’edificio del PalaDisfida e 2.330.000 euro per il completamento del Lello Simeone. Sullo stadio di via Chieffi, inoltre, gli uffici avrebbero a disposizione solo bozze progettuali sulle quali stanno lavorando in queste ore. Si riuscirà a presentare i progetti entro i termini? «Dobbiamo farcela», ha risposto il primo cittadino.

Conti alla mano, infatti, dopo la proroga del termine ultimo al 7 febbraio, mancano solo 20 giorni per la presentazione dei progetti definitivi alla Regione Puglia che dovrà esprimersi, questa volta in via definitiva, sui progetti candidati al finanziamento.


Lascia il tuo commento
commenti