Il caso

Duplice omicidio in via Brescia, ribaltata la sentenza: assolti dalla Corte d'Appello

Erano stati condannati all'ergastolo la cognata e il nipote

Cronaca
Barletta giovedì 20 settembre 2018
di La Redazione
Un'aula di tribunale
Un'aula di tribunale © n.c.

Condannati all'ergastolo in primo grado, assolti in appello "per non aver commesso il fatto". Ribaltata dalla Corte di Assise di Appello di Bari la sentenza sul caso del duplice omicidio avvenuto a Barletta in via Brescia nel 2012. Grazia Fiore e Damiano Diviccaro, madre e figlio di 54 e 22 anni, rispettivamente cognata e nipote della vittima Maria Diviccaro, la 62enne disabile trovata senza vita in casa sua insieme alla badante 65enne Maria Strafile, erano stati condannati all'ergastolo con rito abbreviato nel 2016. Secondo il gup, il movente risiedeva nell'eredità mancata. Il processo di secondo grado ha però ribaltato la sentenza, assolvendoli.

Le motivazioni della sentenza saranno rese note tra 90 giorni.

Lascia il tuo commento
commenti