Il bollettino della Regione

Coronavirus: in Puglia sfiorati i 2mila casi nelle ultime 24 ore. I ricoverati sono 221

I casi attualmente positivi sono 13.880; 199 sono le persone ricoverate in area non critica, 22 sono in terapia intensiva

Cronaca
Barletta martedì 28 dicembre 2021
di La Redazione
L'ospedale Covid in Fiera a Bari
L'ospedale Covid in Fiera a Bari © n.c

Nelle ultime 24 ore in Puglia sono stati effettuati 50.072 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 1.957 casi positivi, così suddivisi: 546 in provincia di Bari, 191 nella provincia BAT, 191 in provincia di Brindisi, 224 in provincia di Foggia, 507 provincia di Lecce, 206 in provincia di Taranto, 86 casi di residenti fuori regione, 6 casi di provincia in definizione. Non sono stati registrati decessi.

I casi attualmente positivi sono 13.880; 199 sono le persone ricoverate in area non critica, 22 sono in terapia intensiva. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 5.491.910 test; 296.265 sono i casi positivi; 275.430 sono i pazienti guariti; 6.955 sono le persone decedute. I casi positivi sono così suddivisi: 106.092 nella provincia di Bari; 29.965 nella provincia BAT; 24.521 nella provincia di Brindisi; 52.821 nella provincia di Foggia; 36.484 nella provincia di Lecce; 44.502 nella provincia di Taranto; 1.310 attribuiti a residenti fuori regione; 570 di provincia in definizione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Franco ha scritto il 28 dicembre 2021 alle 19:33 :

    Non si può dare solo spazio alla propaganda regionale (della ormai famosa Protezione Civile) ma anche ai disagi su bus e treni: in questi giorni centinaia di ragazzi lasciati per terra perché non muniti di mascherina ffp2. Rispondi a Franco

  • Annalisa L. ha scritto il 28 dicembre 2021 alle 14:51 :

    Crolla la favola della Regione felice perché ipervaccinata. Rispondi a Annalisa L.

  • Franco ha scritto il 28 dicembre 2021 alle 14:32 :

    Vaccini e restrizioni non sembrano fermare il virus, anzi, ma si va" avanti con più restrizioni e più vaccini. Con l'illusione dell'immunità. Senza neppure sapere se gli attuali vaccini vengono bucati dalla Omicron e quindi se ne servono di nuovi. Rispondi a Franco