La denuncia

Vaccini, la lunga attesa fuori dal Dimiccoli dei pazienti oncologici: «Oltre 100 persone al freddo»

Una paziente andriese 74enne lamenta la disorganizzazione: «La nostra convocazione era per le 9.00 e noi siamo arrivati con qualche minuto in anticipo: sono le 11 e ancora non siamo stati chiamati dentro per il vaccino»

Cronaca
Barletta venerdì 16 aprile 2021
di La Redazione
Pazienti oncologici in attesa fuori dal Dimiccoli
Pazienti oncologici in attesa fuori dal Dimiccoli © AndriaLive

Una lunga attesa nonostante le patologie gravi da cui sono affetti: è quella che stanno subendo i pazienti oncologici che oggi sono stati convocati per sottoporsi alla vaccinazione presso l’ospedale "Dimiccoli" di Barletta. A testimoniarlo, una donna andriese di 74 anni, accompagnata dal figlio già da questa mattina alle 8:30: «La nostra convocazione era per le 9.00 e noi siamo arrivati con qualche minuto in anticipo: sono le 11 e ancora non siamo stati chiamati dentro per il vaccino. Ci sono oltre 100 persone che aspettano, pazienti dai 20 ai 79 anni insieme ai loro caregiver, tutti oncologici. Nel frattempo sono arrivati anche i convocati alle 10:30: oggi la giornata è abbastanza fredda, noi ci troviamo all’esterno in piedi (è stata fornita giusto qualche sedia di buon cuore) ad aspettare. Io capisco che il momento storico sia particolare, ma tutta questa disorganizzazione non è concepibile: perché convocarci in massa se poi alle 10:30 soltanto hanno iniziato la somministrazione chiamando a gruppi di 8-9 persone all’interno dell’ospedale? Hanno distribuito i numerini per ordine di arrivo: i vaccinandi del gruppo delle 10:30 hanno i numeri che iniziano dal 127, qui hanno chiamato solo i primi del gruppo 62-71. Rendetevi conto del disagio che siamo costretti a subire nonostante la nostra condizione».

Lungi da noi fomentare polemiche in questo difficile momento storico, ma d’altro canto la cura e l’attenzione nei confronti di alcune categorie particolarmente fragili dovrebbe essere prioritaria.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Rosa Caputo ha scritto il 19 aprile 2021 alle 06:16 :

    Ringrazio l'equipe di oncologia per aver vaccinato i pazienti più deboli Rispondi a Rosa Caputo

  • Dina Falcetta ha scritto il 18 aprile 2021 alle 17:52 :

    Dispiace leggere un giudizio esagerato ed ingeneroso in quanto ho riscontrato un’ottima organizzazione, un giusto distanziamento, quasi nessun tempo di attesa e grandissima professionalità da parte di quei medici ed operatori che hanno provveduto a fare i vaccini dedicati ad una categoria estremamente protetta di pazienti. Ho visto e constatato la sensibilità e l’attenzione che ponevano nei confronti di tutti e credo che le critiche non aiutano, soprattutto quelle ingiuste e non veritiere nei confronti di coloro che si prodigano in tutti i modi possibili per garantirci il diritto alla salute. Rispondi a Dina Falcetta

  • Stefania Piccolo ha scritto il 18 aprile 2021 alle 15:07 :

    Ringrazio l’equipe di oncologia per aver vaccinato i pazienti Rispondi a Stefania Piccolo

  • Marco ha scritto il 16 aprile 2021 alle 16:17 :

    La propaganda diffusa quotidianamente dalla Regione a piene mani sui giornali amici si scontra poi con la realtà dei fatti. Rispondi a Marco