Avviate ieri, 21 febbraio

Vaccinazione personale scolastico a Barletta, sindaco Cannito: “Messo su apparato impeccabile”

“C’è stata un’adesione massiccia e di questo sono molto contento e ringrazio gli operatori scolastici"

Cronaca
Barletta lunedì 22 febbraio 2021
di La Redazione
Vaccinazione personale scolastico, Cannito, “Messo su apparato impeccabile”
Vaccinazione personale scolastico, Cannito, “Messo su apparato impeccabile” © Comune di Barletta - Ufficio comunicazione

“Oggi, a un anno dall’aggressione di questa pandemia, succede qualcosa di davvero importante, una svolta decisiva perché cominciamo a vaccinare in massa la popolazione cominciando dal personale scolastico, un segnale importante perché questo ci consentirà di tornare a godere di uno dei diritti fondamentali, quello all’istruzione, fra quelli più mortificati a causa del Covid”. Sono le parole del sindaco di Barletta, Cosimo Cannito, che ieri, insieme al direttore generale della Asl Bt, Alessandro Delle Donne, al responsabile locale del dipartimento di prevenzione Sabino Falco e all’assessore all’Istruzione Nicola Gambarrota, ha assistito all’avvio della vaccinazione di massa del personale scolastico della città di Barletta.

“C’è stata un’adesione massiccia e di questo sono molto contento e ringrazio gli operatori scolastici – ha aggiunto il primo cittadino – ma se tutto ciò è stato possibile lo si deve all’abnegazione del personale sanitario, all’impegno e al grande senso civico dimostrato ancora una volta dai volontari”.

“Non è stato facile mettere su, in pochi giorni, la macchina organizzativa che ha portato a questo risultato, un apparato che sta funzionando alla perfezione e al quale abbiamo dedicato, come Amministrazione comunale, risorse, uomini e mezzi senza risparmiarci, in sinergia con la Asl Bt, è un risultato che ci riempie di gioia e soddisfazione”, ha aggiunto Cannito.

I primi a vaccinarsi sono stati i docenti e tutto il personale della scuola Modugno – Renato Moro. Nel pieno rispetto della tabella di marcia si è proseguito fino  alle 19 di ieri sera, con il Settimo circolo.

“I prossimi saranno gli over 80, i nostri saggi, gli anziani – ha detto il sindaco – che finalmente mettiamo in sicurezza, soprattutto dai comportamenti di alcuni, i più refrattari alle regole; e poi toccherà al le forze dell’ordine”.

“La speranza è che presto – conclude il primo cittadino – tutta la popolazione possa, con lo stesso spirito di fiducia mostrato oggi dal personale scolastico, accedere alle vaccinazioni e tornare così al più presto a godere della vicinanza con gli altri, della libertà persa, risollevando, oltre allo spirito, anche l’economia del territorio e di alcune categorie in particolare, messe in ginocchio dalla pandemia”.

 

Lascia il tuo commento
commenti