Presentata una interrogazione consiliare

Strisce pedonali colorate davanti alle scuole, la proposta dei consiglieri Damato e Marzocca

"Rappresenterebbe un importante segnale di ripartenza nonché di sicurezza, fiducia e speranza"

Attualità
Barletta sabato 04 luglio 2020
di La Redazione
Strisce pedonali colorate
Strisce pedonali colorate © nc

Antonello Damato e Ruggiero Marzocca, rispettivamente presidenti dei Gruppi delle liste di Iniziativa Democratica e Barletta Attiva, comunicano di aver protocollato una interrogazione consiliare ai sensi dell'art 51 del Regolamento di Consiglio Comunale, avente ad oggetto la realizzazione di strisce pedonali colorate davanti alle scuole cittadine.

Evidenziano i consiglieri comunali Damato e Marzocca che "il rifacimento delle strisce pedonali, tra l'altro necessario con l'approssimarsi del nuovo anno scolastico, con i colori dell’arcobaleno e della pace rappresenta un importante segnale di ripartenza nonché di sicurezza, fiducia e speranza ai cittadini duramente colpiti da questa grave emergenza sanitaria dovuta al covid 19, che ha purtroppo travolto il tessuto sociale ed economico della Città, diminuendo la fiducia della gente nelle Istituzioni".

La rielaborazione delle strisce pedonali con le forme e i colori indicati, in prossimità delle scuole cittadine, servirebbe a rendere più vivaci e visibili le stesse e in particolare nei confronti dei bambini che iniziano i loro percorsi di istruzione e che devono imparare ad attraversare la strada senza pericoli, nonché per richiamare ad una maggiore attenzione visiva i conducenti dei veicoli in genere.

"Con questa iniziativa - concludono i consiglieri comunali Ruggiero Marzocca e Antonello Damato - si vuole in particolare migliorare la sicurezza stradale oltre che a dare un tocco di colore alla Città di Barletta.

Si auspica, pertanto, che il Sindaco Cannito si attivi al più presto per dare seguito a questa importante e valida proposta nell’esclusivo interesse della comunità cittadina".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • mah ha scritto il 06 luglio 2020 alle 14:21 :

    A me ricordano il gaypride....vogliono fare gli alternativi pure loro? Rispondi a mah

  • savino ha scritto il 06 luglio 2020 alle 07:44 :

    La trovano un idea geniale, ma lo sapete che se viene investito un bambino su quelle strisce, l'investitore non è responsabile? perchè quelle strisce così belle NON sono a norma? Tamquam non essent - tradotto significa come se non ci fossero. in barlettano ne g stann. Rispondi a savino

  • Carlo Dicuonzo ha scritto il 05 luglio 2020 alle 14:16 :

    la trovo un idea originale e di molta perspicacea complimenti Rispondi a Carlo Dicuonzo

  • savino ha scritto il 05 luglio 2020 alle 10:38 :

    continua: gli attraversamenti pedonali sono evidenziati sulla carreggiata mediante zebrature con stisce BIANCHE parallele alla direzione di marcia dei veicoli....... Rispondi a savino

  • savino ha scritto il 05 luglio 2020 alle 10:20 :

    OLTRE AD ESSERE CREATI-NI SIETE PURE COPIONI - QUELLA FOTO L'AVETE COPIATA DA QUALCHE SITO. Gli attraversamenti pedonali colorati, non sarebbero legittimati dal codice della strada. In particolare, il regolamento di esecuzione del c.d.s. disciplina la segnaletica orizzontale agli articoli 137 e stabilisce che tutti i segnali orizzontali devono essere realizzati con materiali tali da renderli visibili sia di giorno che di notte anche in presenza di pioggia o con fondo stradale bagnato. Se per quanto riguarda la colorazione del manto stradale, il Ministero precisa che non vi sono allo stato attuale norme che impongono una particolare colorazione, precisa però che in Italia il colore deve essere particolarmente scuro. Rispondi a savino

  • Franco ha scritto il 04 luglio 2020 alle 22:56 :

    Pur di fare propaganda "arcobaleno" tra gli scolari siamo arrivati a dipingere le strisce pedonali davanti alle scuole. Iniziativa patetica Rispondi a Franco

  • Gino Seccia ha scritto il 04 luglio 2020 alle 18:10 :

    Andate a fare i cartoni e pensate alle cose serie. BARLETTA STA CADENDO A PEZZI. e questi pensano alle strisce colorate. Rispondi a Gino Seccia

  • Raffaella Dimastromatteo ha scritto il 04 luglio 2020 alle 14:12 :

    Sono un' insegnante e mi sembra una splendida idea colorare le strisce pedonali davanti alle scuole di Barletta. Potrebbe essere questo un nuovo inizio, per una maggiore attenzione da parte del comune verso le istituzioni scolastiche spesso abbandonate e trascurate. Rispondi a Raffaella Dimastromatteo

    mah ha scritto il 06 luglio 2020 alle 14:22 :

    Immagino insegni la normalità degli uteri in affitto e delle famiglie "colorate" uomini e uomini e donne con uomini o viceversa pure tra animali. Questo si insegna oggi alle nuove generazioni e difatti tutti divorziati, drogati e viziati. Rispondi a mah

    Maria P. ha scritto il 05 luglio 2020 alle 10:16 :

    Se lei insegna queste banalità ai ragazzi non vorrei averla come insegnante per i miei figli. Rispondi a Maria P.

  • Maria P. ha scritto il 04 luglio 2020 alle 12:58 :

    Ovvio che l'arcobaleno ormai è solo un simbolo gender-pride, inutile camuffarlo con altre motivazioni. Abbiano il coraggio di dirlo e poi se ne discute. Rispondi a Maria P.

    Michele ha scritto il 06 luglio 2020 alle 11:03 :

    La bandiera della pace le dice niente? Rispondi a Michele

    mah ha scritto il 06 luglio 2020 alle 14:23 :

    Bandiera pace - PD - DDL Scalfarotti (Unioni civili - Pride) Non ci vuole un genio a fare associazioni! Non a caso è stata scelta, sinistroidi e omosessualisti. Rispondi a mah

  • Maria P. ha scritto il 04 luglio 2020 alle 09:20 :

    A me pare piuttosto una iniziativa gender-pride camuffata Rispondi a Maria P.