Il 27 gennaio

Giorno della Memoria, il programma delle iniziative a Barletta

Ad alcuni studenti sarà affidata la lettura del messaggio della senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Barletta

Attualità
Barletta venerdì 24 gennaio 2020
di La Redazione
Giorno della memoria
Giorno della memoria © n.c.

In occasione del 75° anniversario della liberazione del campo di Auschwitz, l’Amministrazione comunale, d'intesa con la Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Barletta Andria Trani si appresta a celebrare, lunedì 27 gennaio, il “Giorno della Memoria”. Il richiamo istituzionale alle pagine storiche di quell’oscuro periodo e il sentito ricordo delle vittime della Shoa e delle persecuzioni nazifasciste ravviverà l’impegno collettivo in direzione dei valori di pace e libertà compendiato, a conclusione degli eventi, nella tradizionale accensione della Menorah.

Le iniziative, che coinvolgeranno delegazioni studentesche degli istituti superiori cittadini, sono in programma dalle ore 9 nella Sala Rossa “Vittorio Palumbieri” del Castello di Barletta. Dopo i saluti istituzionali del Prefetto Maurizio Valiante, del Sindaco di Barletta Cosimo Damiano Cannito e della Dirigente dell’Ufficio III dell’USR Puglia Giuseppina Lotito, sono previsti gli interventi di Ugo Villani, Professore emerito di diritto internazionale dell’Università degli Studi di Bari e di Luigi Dicuonzo, Responsabile dell’Archivio della Resistenza e della Memoria di Barletta.

Ad alcuni studenti sarà affidata la lettura del messaggio della senatrice Liliana Segre, cittadina onoraria di Barletta dopo l’unanime responso del Consiglio comunale che ne ha sottolineato “l’inflessibile rigore civile e morale” nonché il “modello di vita ammirevole”. A seguire, il Prefetto Valiante ed il Sindaco Cannito consegneranno le medaglie d’onore alla memoria ai familiari di cinque militari barlettani deportati ed internati nei lager nazisti.

Epilogo, come accennato, l’accensione della Menorah, il candelabro a sette braccia simbolo della religione ebraica.

Durante la mattinata sarà anche possibile visitare, sempre all’interno del Castello, le installazioni del percorso performativo “Binario 21” che propone rappresentazioni, mostre fotografiche e video a cura della compagnia teatrale “Marluna Teatro”.

La biblioteca comunale “Sabino Loffredo”, invece, dedicherà all’importante ricorrenza una ampia selezione di libri, documenti e pubblicazioni.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Gino Seccia ha scritto il 25 gennaio 2020 alle 06:03 :

    Gli ebrei si stanno fregando tutto il mondo e voi dopo 75 anni gli correte ancora dietro. Che capre! Rispondi a Gino Seccia