La segnalazione

Via Ospedale dei Pellegrini, incuria e degrado: lettera aperta al Sindaco

La denuncia dei residenti ed esercenti attività professionali e commerciali lungo la via

Attualità
Barletta domenica 13 ottobre 2019
di La Redazione
Via Ospedale dei Pellegrini
Via Ospedale dei Pellegrini © nc

La centralissima e antica via Ospedale dei Pellegrini versa in condizioni di degrado. A denunciarne lo stato di incuria alcuni residenti con una lettera aperta indirizzata al primo cittadino.

"Pregiato signor Sindaco dott.Cosimo Cannito,

siamo numerosi residenti ed esercenti attività professionali e commerciali lungo la via Ospedale dei Pellegrini, e ci rivolgiamo a Lei quale primo cittadino di Barletta, ma soprattutto quale entusiasta promotore e fermo difensore della civiltà, cultura e bellezza della nostra città.

Da tempo, il lastrico stradale di detta via storica, versa in stato di evidente grave abbandono: le basole in pietra che la compongono sono, in più punti, divelte, scollate lesionate, prive di connessione, traballanti, con dislivelli e cedimenti della sede stradale.(vedi foto). I rattoppi realizzati in alcuni tratti con asfalto, anch'esso ormai ammalorato, non hanno apportato alcun miglioramento, ma ne hanno, inece, peggiorato lo stato di degrado.Tale situazione, oltre a trasmettere un senso di grave trascuratezza e d'incuria in coloro che visitano la nostra città - ci riferiamo, ad esempio, ai numerosi artisti nazionali ed internazionali che si esibiscono nel nostro Teatro Comunale e che certamente percorrono detta strada per accedere alla struttura, nonchè ai numerosissimi turisti che la percorrono per visitare la Basilica del Santo Sepolcro - determina gravi ed inaccettabili limitazioni alla libertà di circolazione e continui pericoli di danno a carico di utenti e di veicoli.In particolare, la strada risulta totalmente inaccessibile e impercorribile per anziani, persone affette da disabilità o difficoltà motorie, bambini in passeggino, anche in considerazione degli strettissimi marciapiedi che precludono, per esempio, il passaggio di carrozzelle, deambulatori, passeggini, ecc,ecc,Il transito inoltre è difficoltoso, se non proibitivo, per biciclette e ciclomotori a causa del rischio di cadute, mentre gli autoveicoli subiscono sobbalzi e scuotimenti.

La invitiamo, Signor Sindaco, a verificarlo di persona!

Le facciamo presente che , allorquando, ormai qualche anno fa, fu disposto su detta via, il prolungamento del tratto di "divieto di sosta e fermata" posto sul retro del Teatro Comunale e in molti ci dolemmo del provvedimento per le notorie difficoltà di parcheggio, alcuni amministratori locali evidenziarono che la strada in questione rappresentava una via di "grande pregio" per la città, anche per l'adiacenza della Basilica del Santo Sepolcro, del Teatro Comunale e della galleria annessa, oltre che per la vicinanza della statua di Eraclio (bellezze artistiche ed architettoniche meta dei numerosi turisti e ospiti della città) per tali ragioni la via meritava di essere per la gran parte interdetta al parcheggio e alla sosta di autovetture. Nell'occasione, ci venne anticipata la concreta e imminente intenzione del Comune di riaprire la Galleria su entrambi i lati per renderne possibile il passaggio e passeggio pedonale. Sta di fatto che a distanza di anni, la Galleria resta ancora chiusa e la sede stradale di via ospedale ei pellegrini, pur tanto decantata, è stata completamente dimenticata rispetto ad ogni intervento di manutenzione, non senza evidenziare l'incuria nella pulizia delle basole di pietra, sporche ed imbrattate.

Pertanto Signor Sindaco, riteniamo che l'impegno che Lei sta profondendo anche nel restituire alla città di Barletta il suo decoro urbano, anche a tutela delle persone disabili, La renderanno certamente sensibile alla nostra richiesta di provvedere alla URGENTE manutenzione della sede stradale di via Ospedale dei Pellegrini, per renderla nuovamente percorribile, senza il rischio di cadute e di danni e anche per ridare, a tale via, ricca di storia e di significato culturale, il risalto ed il prestigio che merita agli occhi di coloro che hanno il piacere di vistare le nostre bellezze architettoniche della nostra città.

Confidiamo nel Suo sollecito intervento e La ringraziamo dell'attenzione dedicataci".

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • savino ha scritto il 14 ottobre 2019 alle 13:22 :

    divieto di sosta e di fermata, ma se pochi mesi fa c'era un divieto di sosta e di fermata per una attività inesistente, e poi hanno tolto il segnale, forse perchè bisognava tenere libero qualche portone, dai parcheggi, adesso gli stessi abitanti faacendo finta di non conoscere l'esistenza di questo segnale, vogliono e chiedono il prolungamento del divieto di sosta e di fermata, avendo prestato sino a poco tempo fa acquiescenza a chi ha usufruito INDEBITAMENTE di quel segnale. METTETEVI d'accordo col cervello Rispondi a savino

    savino ha scritto il 15 ottobre 2019 alle 12:56 :

    SE NON AVETE RISPOSTO SIETE DEI LECC......LO Rispondi a savino

  • savino ha scritto il 13 ottobre 2019 alle 12:14 :

    IN QUELLA VIA CI ERA UN SEGNALE DI SCARICO MERCI, DOVE NON CI ERA NESSUNA ATTIVITA', ADESSO L'HANNO TOLTO, SI PUO' SSAPERE CHE PREUNTA ATTTIVITA' CI ERA, MA CHE NON CI ERA , E IL COMUNE A CHI HA VOLUTO FARE IL FAVORE ? A QUALCHE RESIDENTE CHE VOLEVA IL PORTONE LIBERO? QUESTE SONO LE DOMANDE E LE RISPOSSTE CHE CI DOVREBBERO DARE ALLE CALENDE GRECHE. Rispondi a savino