Soluzioni per disagi alla viabilità

Disagi in via della Repubblica, una proposta progettuale per la viabilità

Presentata dal Comitato abitanti complesso Salso e da Italia in comune

Attualità
Barletta giovedì 12 settembre 2019
di La Redazione
Proposta progettuale
Proposta progettuale © nc

Richiesta all'amministrazione comunale la razionalizzazione dell'assetto viario di via della Repubblica e sottovia Sandro Pertini da parte degli abitanti del complesso Salso.
"Nonostante i continui solleciti e l'incontro avuto sul posto con il Sindaco e i tecnici, non abbiamo ricevuto sinora nessuna risposta alle nostre richieste dell'enorme disagio che sta arrecando agli abitanti del complesso Salso la nuova viabilità così come progettata.

Come Comitato Abitanti Complesso Salso (rappresentato dalla presidente Grazia Dipilato, ndr) abbiamo trovato accoglienza alle nostre istanze nel Partito Italia in comune (rappresentato dalla presidente provinciale BAT Grazia Desario, ndr), col quale ci siamo confrontati per trovare una soluzione tecnica all'accesso, finora inibito, al complesso edilizio di cui siamo abitanti, se non con lunghi, tortuosi e pericolosi giri aggravando il traffico e il conseguente inquinamento ambientale.
Quello che noi Comitato, unitamente ad Italia in comune, offriamo alla Pubblica Amministrazione è una proposta progettuale di miglioramento dell'accessibilità viaria al complesso Salso dal sottovia Sandro Pertini, che tiene conto di quanto eseguito finora e del non eccessivo costo della variante.
Spetta, ovviamente, all'Amministrazione verificare la bontà della proposta e la sua ottemperanza al Codice della Strada e di conseguenza progettare gli esecutivi e variare l'appalto.
Chiediamo che questa nostra proposta venga accolta con attenzione e benevolenza, e che quanto prima ci sia un incontro con Lei e gli Uffici preposti".




Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Roberto Piccolo ha scritto il 12 settembre 2019 alle 07:22 :

    I disagi in via della Repubblica con la nuova viabilità che si sta realizzando sono veramente tanti, con un aumento della pericolosità all'interno del complesso Salzo che stride con quanto, al contrario, viene indicato dai tecnici dell'Amministrazione Comunale. Per non parlare del "ghetto" che hanno creato con questa assurda soluzione e con la chiusura dei tecnici responsabili del progetto ad alcuna nostra proposta. Noi come Comitato abbiamo protocollato istanze, richieste formali di incontri, raccolte firme, ma ad oggi, tranne una presunta volontà del Sindaco a ricercare una soluzione operativa, nulla si è mosso, con i disagi che sono continuati, anzi aggravati. Il Comune ha il compito di ricercare le migliori soluzioni offrendo anche alla cittadinanza soluzioni per contemperare le varie Rispondi a Roberto Piccolo

  • Domenico Laurent ha scritto il 12 settembre 2019 alle 07:07 :

    Lasciate perdere i partiti e politici che non hanno portato mai nulla di buono. Prendete esempio dagli abitanti di via Andria. FATEVI SENTIRE!! IL SONNO È ASSAI. Rispondi a Domenico Laurent