Convenzione fra il Comune e la Regione

Protezione civile Puglia, una sezione avrà sede nell'Orto botanico a Barletta

“Questo provvedimento ci consente di sottrarre al degrado e ai vandali un bene patrimonio della comunità" dichiarano il sindaco e il vicesindaco Lanotte

Attualità
Barletta mercoledì 12 giugno 2019
di La Redazione
Orto Botanico
Orto Botanico © D.D.

L’Orto botanico di Barletta ospiterà una sezione di Protezione civile della Regione Puglia che trasferirà in quel luogo le proprie strutture e articolazioni compresi i vigili del fuoco. E’ quanto deliberato dalla giunta comunale ieri pomeriggio e definito con un atto di convenzione fra il Comune di Barletta e la Regione Puglia, nel quale vengono indicati i termini dell’accordo, che avrà una durata di sei anni.

I costi di manutenzione, ordinaria e straordinaria dell’immobile concesso in comodato d’uso gratuito, che riguarda il cosiddetto “museo”, una porzione di edificio inutilizzata e più volte vandalizzata, e l’area esterna dell’orto e del giardino, saranno a carico della Regione, come pure le utenze, la sorveglianza e la custodia.

Tale convenzione si inserisce nell’ambito del processo di riordino delle funzioni del governo regionale e territoriale avviato nel 2016.

“Questo provvedimento ci consente di sottrarre al degrado e ai vandali un bene patrimonio della comunità e di renderlo operativo offrendo servizi ai cittadini e un luogo idoneo a chi opererà per una funzione importante, anzi fondamentale, quale è la Protezione civile”, hanno detto il sindaco Cosimo Cannito e il vice sindaco Marcello Lanotte. “Si tratta di servizi che avranno una ricaduta importante non solo per la città – hanno aggiunto – ma per l’intero territorio a costo zero per il comune”.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • michelecascella23@gmail.com ha scritto il 13 giugno 2019 alle 10:38 :

    Michele Cascella 8 min · BarlettaViva · Chi proteggerà la Protezione Civile ? Ci si è forse dimenticato, che sotto pochi centimetri di terriccio, nel sito adibito ad Orto Botanico (che esagerazione !), insiste materiale altamente inquinante ? La cosa, l'imquinamento, ha prodotto il sequestro dell'area ed il rinvio a giudizio di coloro che parteciparono alla consumazione del fatto. La stampa, ha riportato la notizia per mesi. Gli Uffici del Comune, non hanno forse notiziato l'Amm.ne Com.le ? Insomma, quel sito, destinato alla Protezione Civile, come notizia, lascia perplessi e preoccupati. Forse che le decisioni assunte dalla Magistratura, nel passato ,quasi recente, hanno perso la loro validità ? Forse prima di addobbarsi per i vari selfie, qualcuno dovrebbe informarsi. Eppoi, l'Orto Rispondi a michelecascella23@gmail.com