La proposta di un residente in zona

Traffico in via Trani, tanti nella stradina contromano: se si cambiasse il senso di marcia?

Si tratta della stradina senza intitolazione che congiunge via Trani alla litoranea di Levante, all'altezza di via del Lavoro.

Attualità
Barletta sabato 13 aprile 2019
di Cosimo Giuseppe Pastore
Via Trani
Via Trani © Google

Sono sempre di più i cittadini che lamentano le lunghe code che negli orari di punta bloccano letteralmente la circolazione in via Trani. L’unica alternativa all’estenuante attesa, diventa così imboccare in contromano la stradina senza intitolazione che congiunge via Trani alla litoranea di Levante, prima di via dell'Economia e via del Lavoro. Sì, in contromano, perché quella stradina è percorribile solo in senso opposto: dalla litoranea per raggiungere via Trani. Allora perché non pensare di cambiarne il senso di marcia? Chi non preferirebbe percorrere lo stesso tratto di strada in un paio di minuti e non in 15/20 estenuanti minuti?

È la proposta di un residente della zona che, rimarcando la diffusa pratica degli automobilisti, fa notare come in realtà la strada in questione sia quasi del tutto inutilizzata nel senso di marcia previsto. Insomma, sono in pochissimi a percorrerla per giungere nella zona industriale partendo dalla litoranea. Il perché è presto detto: le lunghe code che congestionano via Trani, complice l’impianto semaforico predisposto all’incrocio con via Scuro dopo l’avvio dei lavori per la soppressione dei passaggi a livello di via Andria e via Vittorio Veneto, si creano negli orari di punta (a partire dalle 12:30 e dalle 17:00). Nelle altre fasce orarie, invece, gli automobilisti continuano ad utilizzare via Trani in entrambi i sensi di marcia.

Si aggiunga, l’imminente arrivo della stagione balneare che non farà altro che incrementare le lunghe code di attesa. L’incubo per la viabilità barlettana, inoltre, resterà tale per ben due anni e mezzo, tempo stimato per la conclusione dei lavori dei sottovia.

Al momento, è al vaglio dell’Amministrazione l’ipotesi, avanzata dalla consigliera comunale Rosanna Maffione (PD), di attivare il senso unico alternato mediante l’installazione di un semaforo. Tuttavia, allo stato dei fatti, si renderebbe forse più ragionevole invertire totalmente il senso di marcia, rendendo lecita la diffusa consuetudine degli automobilisti. D’altronde, interventi simili sono già stati predisposti dall’Amministrazione in diverse vie del centro cittadino e non solo.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Rino ha scritto il 14 aprile 2019 alle 09:44 :

    Non è colpa del passaggio a livello chiuso per i lavori ma del senso civico assente. La stradina viene già utilizzata in contro Rispondi a Rino

  • cosimo ha scritto il 13 aprile 2019 alle 09:27 :

    Tanti dalla stradina......molto meglio dei rinc........ti che hanno creato tutto questo caos. Rispondi a cosimo

    Rino ha scritto il 14 aprile 2019 alle 09:49 :

    La colpa non è dei lavori al passaggio di via Andria ma del senso civico totalmente assente a Barletta. La stradina era già utilizzata in contromano da anni. Come via chieffi via rizzitelli e via Stella. Più volte segnalato nulla è stato fatto. Ma a Barletta oramai funziona così. Perciò rassegnamoci. Rispondi a Rino

    savino ha scritto il 17 aprile 2019 alle 13:04 :

    Perchè non ascolti le perssone che ci abitano? Rispondi a savino