Organizzato dall'IISS "Cassandro-Fermi-Nervi"

Adolescenza, i come e i perché dei cambiamenti psico-fisici: un convegno - VIDEO

Esperti a confronto per un convegno informativo sui mutamenti che interessano gli adolescenti

Attualità
Barletta lunedì 11 febbraio 2019
di Cosimo Giuseppe Pastore
Convegno sull'adolescenza
Convegno sull'adolescenza © BarlettaLive.it

I “come” e i “perché” del mutamento fisico e psichico dell'età adolescenziale. Questi gli interrogativi ai quali il convegno "Io adolescente: chi sono, come sono, chi voglio essere" tenutosi, sabato pomeriggio 9 febbraio, nella sala rossa Palumbieri del Castello e organizzato dall'Istituto "Cassandro-Fermi-Nervi" di Barletta, ha cercato di dare risposta.

Un incontro dal carattere informativo e rivolto ad una platea eterogenea, di genitori e figli, che con un linguaggio semplice e immediato ha tracciato e spiegato le metamorfosi che contraddistinguono il periodo adolescenziale attraverso un parterre di esperti della materia: «L'adolescenza è un periodo di vita molto importante - ha spiegato il Dirigente scolastico Antonio Catapano - per questo il Dirigente è sempre presente e vicino agli studenti».

Un periodo dell'età evolutiva che, dai 9 ai 16 anni circa, accompagna l'adolescente in un cambiamento costante sia dal punto di vista psichico che somatico: «È necessario delineare alcune linee guida per i giovani che sono nella fase che dai 9 anni va fino ai 20 anni circa. I conflitti nascono perché la mente non corre come il corpo - ha evidenziato il Dottor Francesco Prascina (Pediatra) - Mi piace che la scuola ha preso questi orientamenti affinché i ragazzi conoscano la Biologia».

Ad incidere nella delicata fase adolescenziale, anche i mutamenti psicologici che il genitore piuttosto che l'educatore deve sostenere: «Si tratta di piccole crisi che il ragazzo incontra durante questa fase di crescita, per questo - ha spiegato la psicoterapeuta Rossella Lisanti - è necessario che gli adulti lo sostengano, perché sono crisi che potranno risolversi in una costruzione sana del ragazzo o potranno dar luogo, invece, a problemi di natura psicopatologica nel momento in cui non si incontra il giusto sostegno da parte dell'adulto».

Fondamentale, infine, durante il periodo di crescita dell'adolescente, anche lo stile alimentare, propedeutico ad un controllo del metabolismo nonché alla prevenzione di patologie che potrebbero interessare il soggetto in età adulta: «Lo stile alimentare può incidere sui nostri geni dando risposte che potrebbero essere o meno favorevoli - ha evidenziato il Dottor Leonardo Prascina (Nutrigenetista) - Questo è molto importante nella fase adolescenziale in cui il ragazzo matura e si sviluppa da un punto di vista epigenetico, sviluppando condizioni che lo condizioneranno nella vita futura. Per questo, oggi, solo se siamo attenti e preparati ad avere uno stile di vita alimentare corretto, possiamo prevenire problematiche come il diabete, l'ipercolesterolemia, problematiche di natura alimentare quali reflusso, gonfiore addominale, sindromi metaboliche varie che spesso insorgono in età adulta».


Lascia il tuo commento
commenti