Il ricordo di Pietro Mennea

Lapide commemorativa per Pietro Mennea, la moglie risponde di no

La nota di Nino Vinella, presidente del Comitato Italiano Pro Canne della Battaglia

Attualità
Barletta venerdì 29 aprile 2022
di La Redazione
Pietro Mennea
Pietro Mennea © n.c.

OGGETTO: Installazione di lapide marmorea  commemorativa  della  nascita di Pietro Paolo Mennea  in  immobile sito in Barletta, Via Porta Reale n°20. Facendo seguito alla precedente nota del 8 aprile u.s., prot. n°27652, che riscontrava la Vostra del 5 aprile u.s., protocollo civico n. 26685, con la quale si richiedeva l'integrazione della documentane, si comunica che non si può dar seguito alla richiesta formulata in quanto il coniuge di Pietro Paolo Mennea, Avv. Manuela Olivieri, non ha autorizzato l'installazione di tale lapide marmorea, nota datata 10/04/2022, protocollo civico n°28094 del 11/04/2022”.

Così, con una pec in data 14 aprile 2022, a firma del Responsabile Servizi Demografici del Comune di Barletta, abbiamo appreso quanto tutti ora possono leggere.

Che avevamo chiesto al Commissario Straordinario Dott. Francesco Alecci e per esso alla Commissione Toponomastica?

Ecco. “Oggetto: PIETRO PAOLO MENNEA (1952-2013) - LAPIDE COMMEMORATIVA DELLA NASCITA NEL 70° ANNIVERSARIO.  Richiesta di autorizzazione e provvedimenti. Nella prossima ed ormai imminente ricorrenza dei settant’anni dalla nascita, un qualificato gruppo di Concittadini - già spontaneamente formatosi e manifestatosi in altre simili pubbliche circostanze - ha determinato di affidare allo scrivente Comitato, quale Organizzazione di Volontariato regolarmente statuita in Ente di Terzo Settore riconosciuto dalla Regione Puglia nell’apposito Registro nonché da codesto Comune negli ambiti statutari, la richiesta di procedere all’installazione di lapide marmorea commemorativa della nascita dell’indimenticabile Campione (28 giugno 1952) da scoprire nell’occasione sulla facciata della casa natale sita in questa Via Porta Reale 20. La lapide - come da allegata grafica - è progettata con dimensioni standard (cm. 70x100), orientamento verticale, spessore adeguato. Da realizzare interamente a cura e spese dello scrivente Comitato. Rivolgendosi dunque ai Destinatari tutti della presente, si avanza formale richiesta ai sensi delle ordinarie vigenti disposizioni e regolamenti in materia per l’adozione dei necessari provvedimenti autorizzativi”.

La domanda ora sorge spontanea e diventa di pubblico dominio: perché la vedova di Pietro Mennea ha negato l’autorizzazione ad un atto di omaggio verso la figura del marito e del più grande Barlettano nella Storia dello Sport mondiale?

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • VINCENZO MENNEA ha scritto il 02 maggio 2022 alle 06:27 :

    Pietro Mennea (mio fratello) non è nato in Via Porta Reale n. 20, lo sto dicendo da anni va c'è gente che non vuol capire. Rispondi a VINCENZO MENNEA

  • Cataldo SNTONUCCI ha scritto il 30 aprile 2022 alle 09:17 :

    G. ma d. ssa OLIVIERI/MENNEA, ove mai quanto riportato dall'articolo di bttalive corrispondesse alla sua effettiva volontà, le si può chiedere il perché? Pietro MENNEA ha lasciato imperiture impronte di CAMPIONE che appartengono al patrimonio planetario dello sport . Ragione per cui, è quasi legittimo che almeno a noi barlettani e italiani dia a conoscere le motivazioni che appaiono prive di qualsivoglia lesivita', anzi... Rispondi a Cataldo SNTONUCCI