Il 2 e 3 ottobre

"Mongolfiera dei Giochi" a Barletta: successo per l'evento, tra cosplay e videogames

Grande protagonista della manifestazione il cosplay: dopo la pandemia, per la prima volta a Barletta si è tenuta infatti una sfilata cosplay

Attualità
Barletta martedì 05 ottobre 2021
di La Redazione
Erica Montanaro e Simone Tarantino
Erica Montanaro e Simone Tarantino © Crocevia dei Mondi

È tornato, stavolta più in grande e con uno spazio tutto suo, l’evento Mongolfiera dei Giochi.
Nelle date del 2 e 3 ottobre, il Centro Commerciale Mongolfiera di Barletta ha ospitato presso il primo piano recentemente inaugurato l'evento organizzato dal Crocevia dei Mondi, realtà associativa del territorio che mira all'integrazione e all'inclusione usando il gioco come mezzo, e da Cosplay Eventi in Italia, specializzata nella raccolta e calendarizzazione degli eventi cosplay e fiere del fumetto sul territorio italiano. Le due giornate hanno offerto attività variegate. I visitatori hanno potuto provare diversi giochi da tavolo e di ruolo, potendo scegliere tra una selezione di classici e novità, come il nuovissimo gioco di ruolo ArmaKitten, grazie all’ausilio di staff e ospiti. Non sono mancati di certo i dadi da gioco grazie all’esposizione dei lavori di Grey Mourner Dice, realizzatrice di dadi poliedrici in resina epossidica. Con Adriatic Wolves, squadra rivelazione del torneo Red Bull Factions 2019, anche i videogames sono stati al centro dell’attenzione, merito della presenza di una postazione da gaming ­e dell’intervento di Rocco Lionetti, coach del team, sul mondo degli eSport.

Grande protagonista della manifestazione il cosplay. Per la prima volta a Barletta si è tenuta infatti una sfilata cosplay, durante la quale i concorrenti hanno avuto la possibilità di mostrare i loro costumi e la loro bravura nell’interpretare il proprio personaggio. In giuria i ragazzi di Monsters Cosplay, vincitori di diverse gare, arrivati a competere per le qualificazioni del World Cosplay Summit 2019; Alberto Pomo, membro di AnimeHub, live podcast su Twitch il cui obiettivo è quello di trattare i temi proposti dagli autori di anime e manga, rivolgendosi a una community che spazia dai neofiti ai più esperti; infine Midori, cosplayer, rappresentante di Cosplay Eventi in Italia e organizzatrice dell’evento. Presentatore della sfilata Simone Zambelli, co-founder di Otaku Italia, una delle community di anime, manga e Giappone più grandi in Italia, con oltre 55.000 follower su Instagram. Simone ha anche tenuto un talk, “Giappone-Italia, pregi e difetti”. La presenza del fotografo Lorenzo Zambetti, conosciuto come Jumbo Photographer, ha permesso ai cosplayer di scattare foto nei panni dei loro personaggi preferiti.

L'evento ha dato anche spazio a diverse personalità artistiche del territorio quali Pietrantonio Bruno, Erica Montanaro, in arte lagazzaladra, e Simone Tarantino. La loro presenza ha garantito ai visitatori la possibilità di poter richiedere delle particolari commissioni, sfogliare i loro lavori e la rara occasione di ammirare sul posto il metodo di lavoro di questi ultimi.

Importante il sostengo di Emergency BAT e della compagnia teatrale nostrana Teatro delle Lanterne, entrambi presenti domenica con il proprio banco informativo.

Il presidente di Crocevia dei Mondi, Antonino Tarantino, afferma: “Il nostro scopo era quello di dare la possibilità alla gente di tornare a condividere spazi e passioni cercando di lasciarci alle spalle il periodo nero della pandemia. La grande affluenza dimostra che questo scopo è stato raggiunto e come Crocevia dei Mondi non possiamo che esserne felici”.

 

Lascia il tuo commento
commenti