La nota del presidente Di Bari

Controlli Carabinieri in periferia, Comitato 167: "Novità molto importante"

"Un sentito ringraziamento al Prefetto della provincia di Barletta Andria Trani, ai vertici provinciali e locali dell’Arma dei Carabinieri e ai vertici locali della Polizia di Stato"

Attualità
Barletta giovedì 16 settembre 2021
di La Redazione
Carabinieri Barletta
Carabinieri Barletta © Carabinieri
«L’ultimo weekend ha portato una novità estremamente importante, quanto attesa, dai cittadini della periferia barlettana. I Carabinieri della Compagnia di Barletta, unitamente ai militari della S.I.O. dell'11° Reggimento Puglia hanno eseguito, infatti, dei servizi straordinari di controllo del territorio nelle aree della zona 167 e nei pressi del "Parco dell'Umanità" rilevando infrazioni ed elevando relative contravvenzioni». A parlare è Giuseppe Di Bari, presidente del Comitato di quartiere zona 167.

«Era il 1° giugno – prosegue – quando il Comitato di quartiere zona 167 si è mobilitato, sollecitato da centinaia di abitanti della zona, organizzando un sit-in finalizzato a sensibilizzare maggiormente amministrazione comunale e Prefettura sull’argomento sicurezza e legalità. Una azione, quindi, sollecitata da tempo e che certamente contribuisce a restituire quella serenità degli abitanti, a tratti minata da episodi di devianza minorile, delinquenza e atti di teppismo e che ci auguriamo non resti un momento isolato ma che divenga un modus strutturale nel controllo del territorio, stante l’estrema vulnerabilità della periferia rispetto a tali fenomeni.

A tal guisa, come emerso dal sit-in del giugno scorso, occorrerebbe una azione sinergica da parte di tutte le istituzioni con il coinvolgimento di parrocchie, attività commerciali e associazioni. Dobbiamo, nostro malgrado, rilevare che se da un lato gli organi di polizia, su imput della Prefettura, hanno messo in campo una azione decisa, dall’altra parte l’amministrazione si è mostrata alquanto latitante, oltre che insensibile, al "grido” dei cittadini della zona 167, come, prealtro, sulla questione centro di raccolta di cui, ad oggi, nessun aggiornamento è pervenuto, nonostante la promessa del sindaco di oltre sei mesi fa.
 
Naturalmente l’eco che giunge dalla politica, attraverso le cronache, non induce ad alcuna forma di ottimismo, al contrario, invece, alimenta lo sdegno della cittadinanza rispetto al disprezzo delle istanze collettive a vantaggio della gestione del potere di una classe che, se definissimo politica, faremmo un grave torto a chi la politica la immagina come servizio alla collettività.

Il Comitato di quartiere zona 167 – conclude Di Bari – interpretando il sentimento dei cittadini della periferia barlettana, coglie l'opportunità, offerta dai media locali, per esprimere un sentito ringraziamento al Prefetto della provincia di Barletta Andria Trani, ai vertici provinciali e locali dell’Arma dei Carabinieri e ai vertici locali della Polizia di Stato per l’impegno profuso al fianco della cittadinanza, con l’auspicio di una progressiva, intensa e proficua collaborazione».
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio ha scritto il 16 settembre 2021 alle 14:06 :

    È quanto ci aspettavamo da molto tempo, speriamo che i controlli possano continuare anche in altre periferie di Barletta, tipo vicino alla chiesa San Paolo Barletta, una rondine non fa primavera. Rispondi a Antonio

  • Maria P. ha scritto il 16 settembre 2021 alle 07:13 :

    Si ma non conoscismo ancora il bilancio dell'operazione. Hanno arrestato qualche spacciatore? Rispondi a Maria P.