Presentato ieri, 4 maggio

Servizi sociali, in partenza promozione dell'affidamento familiare

Aperto anche a conviventi e single

Attualità
Barletta mercoledì 05 maggio 2021
di La Redazione
Affido familiare
Affido familiare © n.c.

Importanti novità in arrivo dal Settore Servizi sociali.

E’ ormai prossimo alla partenza il servizio per l’affidamento familiare. L’annuncio è stato dato proprio ieri,  4 maggio, data in cui ricorre l’anniversario dell’approvazione della legge (n°184 del 4 maggio 1983) con cui è stato regolamentato l’affidamento familiare e che ha sancito il diritto delle bambine e dei bambini a crescere in famiglia.

Proprio tal proposito il Settore Servizi sociali (con Determina dirigenziale n. 235 del 22 febbraio 2021) ha aggiudicato, per la prima volta, un servizio articolato di attività di Promozione dell’affidamento familiare, della durata di un anno, al fine di dare centralità al diritto delle bambine e dei bambini a crescere in un ambiente familiare idoneo.

“Nell’ottica di promuovere un welfare comunitario e partecipativo ed in linea con il cambiamento strutturale della famiglia – ha dichiarato l’assessore Maria Anna Salvemini -  il servizio si apre a forme di affido anche “alle coppie di conviventi e ai single”, come previsto dalla normativa, che si renderanno disponibili ad avviare un percorso di affidamento familiare. Uno dei nostri obiettivi è favorire la riduzione dei ricoveri per i minori nelle strutture comunitarie, garantendo, così, ai ragazzi in difficoltà la possibilità di convivere in nuclei familiari che sostengano la loro crescita psico-fisica”

L’innovatività dell’affido familiare prevede ampia attività di sensibilizzazione rivolta alla cittadinanza per la promozione della cultura dell’accoglienza, la valutazione/supervisione/formazione degli affidatari a cura di professionisti qualificati e la costituzione dell’anagrafe delle famiglie affidatarie e single.

Gli interventi saranno attivati in stretto raccordo con l’équipe del Servizio affido ed adozione del Comune con la rete territoriale dei Servizi socio-sanitari.

Una delle finalità del nuovo servizio è quella di aprire nuovi orizzonti di solidarietà e relazione tra le famiglie affidatarie e le famiglie di origine, alfine di supportare queste ultime, temporaneamente impossibilitate a svolgere i loro compiti di cura, con interventi di aiuto e recupero delle capacità genitoriali grazie al lavoro integrato di figure professionali diverse (psicologo, assistente sociale, educatore ecc.).

Il videomessaggio di Luca Trapanese, padre single di Alba.

 

Per informazioni:

Servizi Sociali: 0883/516728

Segretariato Sociale tel.351.2444060 – 351.2454642

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti