Biblioteca chiusa il sabato, scatta la protesta dei dipendenti comunali

Chiedono gli straordinari dal 2010 a oggi, ma il Comune non risponde

Cronaca
Barletta lunedì 12 marzo 2012
di Redazione
©


Brutta sorpresa per studenti e cittadini abituati a passare il sabato mattina in biblioteca tra studio e letture.

Sul cancello all'entrata del Castello Svevo, dove ha sede la Biblioteca comunale “Sabino Loffredo”, sabato scorso gli utenti della struttura ci hanno trovato un cartello con l'avviso di chiusura.

E' questo il modo scelto dai dipendenti comunali per protestare contro il mancato pagamento degli straordinari relativi agli anni 2010 e 2011.

Un situazione denunciata all'incirca una settimana fa dai segretari aziendali Uil-Fpl e Cgil-Fp del Comune di Barletta, Giuseppe Di Malta e Salvatore Montenegro. I dipendenti della Biblioteca, spiegavano i due, non sono più disposti a garantire ulteriori prestazioni lavorative se non quelle dovute per contratto e commisurate allo stipendio attuale.


Protesta che è destinata a proseguire se non arriveranno risposte circa i pagamenti delle spettanze relative ai due anni pregressi e assicurazioni sul 2012. Ma la sensazione è che attualmente sull'argomento ci sia un un totale disinteresse da parte dell'amministrazione comunale.

Il sindacato Uil-Fpl, dieci giorni fa ha inviato al sindaco Maffei, al dirigente del settore cultura e a quello del personale una nota per informarli della possibilità della chiusura. Nota alla quale non è seguito alcun tentativo di contatto. E nemmeno l'abbozzo di una sia pur formale risposta.

Al disinteresse dell'amministrazione comunale fa da contraltare la disponibilità e il senso di responsabilità del personale della Biblioteca comunale, che nonostante non abbia ricevuto il pagamento degli straordinari relativi a parte del 2010 e a sei mesi del 2011, in questo lasso di tempo mesi ha comunque continuato a rendersi disponibile per le aperture del sabato e di quelle straordinarie per evitare comunque un disagio all'utenza.

Ma la misura adesso è colma, e quindi i dipendenti della Biblioteca “Loffredo” non presteranno più servizio il sabato mattina. Con grave danno per tutti i barlettani abituati a passare una mattinata tranquilla immersi nella lettura di libri e giornali. Quando invece si tratta di un servizio che andrebbe implementato per il bene della comunità. 

Lascia il tuo commento
commenti