Speciale Elezioni

Speciale Elezioni 2020

Le News
Verso le elezioni Regionali 2020

Regionali, l'on. Vittorio Sgarbi sostiene il candidato della Lega Grimaldi

Un messaggio di supporto e di incoraggiamento alla candidatura di Ruggiero Grimaldi

Speciale Elezioni
Barletta lunedì 07 settembre 2020
di La Redazione
L'on. Vittorio Sgarbi e Ruggiero Grimaldi
L'on. Vittorio Sgarbi e Ruggiero Grimaldi © nc

Mancano 15 giorni al voto per il rinnovo del Consiglio regionale in Puglia e, come da tradizione, si entra nel vivo del dibattito. Sulla “questione Puglia”, dalle aule del Senato prende posizione anche l’onorevole Vittorio Sgarbi, con un messaggio agli elettori pugliesi. Trattasi ovviamente di uno spot a sostegno di Raffaele Fitto, contrapposto all’uscente Michele Emiliano, ma soprattutto un messaggio di supporto e di incoraggiamento alla candidatura di Ruggiero Grimaldi, giovane barlettano tra le file della Lega con Salvini.

La Puglia è contesa tra i due principali antagonisti appena citati, ma per Sgarbi è senza ombra di dubbio necessario votare il centrodestra e quindi Grimaldi, non solo in ragione di una più giusta ed opportuna guida di Governo, ma anche per scongiurare la nefasta ipotesi di elezione di Pier Luigi Lopalco:

“...Indipendentemente dal fatto che io prenda posizione rispetto al valore dei due candidati, soltanto l’idea che sia candidato con Emiliano il Dott. Lopalco, dà la misura di una scienza tendenziosa che va evitata...”

Uno Sgarbi preciso e puntuale, per Grimaldi e contro Lopalco, quest’ultimo reo di aver mistificato la realtà nel convegno di recente svoltosi in Senato e rappresentante di una politica priva di significati e contenuti.

Se la sinistra e Lopalco sono il male, il centrodestra e Grimaldi sono l’antidoto.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Antonio Turati ha scritto il 08 settembre 2020 alle 16:12 :

    Poveri noi, dobbiamo assistere alla candidatura di un Pugliese nella lega. Ecco perché dopo l'unità d'Italia siamo sempre più stati affossati dal nord. Ma la storia purtroppo per chi non la conosce ha insegnato ben poco. Sgarbi? È rimasta solo la sua macchietta a sopravvivere...... Intanto lo sosteniamo ancora con i soldi pubblici. Rispondi a Antonio Turati

Altri contenuti