Domenico Longo

Urbi et Orbi, al teatro comunale il concerto dell'Orchestra Sinfonica Metropolitana

corato
il 22 gennaio 2022 alle ore 20:30

A dirigere l’Orchestra il Maestro Domenico Longo. Nel ruolo di solista Angelica Disanto, giovanissima soprano (classe 1995) vincitrice di diversi concorsi internazionali

Indirizzo piazza marconi

Urbi et Orbi, al teatro comunale il concerto dell'Orchestra Sinfonica Metropolitana
n.c. © n.c.

Sabato 22 gennaio alle 20.30 nel teatro comunale si terrà un nuovo concerto dell’Orchestra Sinfonica Metropolitana dal titolo “Urbi et Orbi”, organizzato in occasione della settimana di preghiera per l'unità dei Cristiani, attualmente in corso e che, ogni anno, coinvolge le Chiese e le confessioni cristiane di tutto il mondo. Il concerto sarà la replica di quello che sarà eseguito venerdì 21 gennaio, alle 20.45, nella Cattedrale di Bari. A dirigere l’Orchestra il Maestro Domenico Longo, che vanta un’esperienza internazionale con pregevoli direzioni. Degna di nota è la collaborazione con il Premio Nobel Dario Fo per il suo Mistero buffo, la direzione de I Capuleti e i Montecchi al Carlo Felice di Genova, del Macbeth di Giuseppe Verdi al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona con il quale collabora.  

Nel ruolo di solista Angelica Disanto, giovanissima soprano (classe 1995) vincitrice di diversi concorsi internazionali come il primo premio assoluto Concorso “Jacopo Napoli”, primo premio “Valerio Gentile”, Concorso “Mediterraneo”, concorso “Città di Fasano”, “Matera città dei sassi”, concorso “Tommaso Traetta”, concorso “Niccolò Piccinni”. Angelica Disanto ha partecipato in qualità di solista al tour dei Balcani dell'orchestra della Magna Grecia. Tra gli impegni più recenti il Gloria RV 589 di Antonio Vivaldi in occasione del Festival Duni ed un concerto dell’Accademia Vivaldi presso la fondazione Giorgio Cini di Venezia. 

«Siamo davvero orgogliosi di avere nel nostro Teatro Comunale l'Orchestra Sinfonica Metropolitana, una delle 13 orchestre riconosciute dal MIC» afferma l'assessore alle Politiche Educative e Culturali, Beniamino Marcone. «Questa presenza è il preludio di una proficua e costante collaborazione e condivisione che non mancherà di donare prestigio e lustro al nostro Teatro e all'intera comunità. L'orchestra è patrimonio del territorio metropolitano, ed è un dovere per i Comuni renderle omaggio mettendo a disposizione luoghi e opportunità. Per questo ringrazio il sindaco metropolitano, Antonio Decaro e la consigliera delegata ai beni culturali, Francesca Pietroforte per aver dimostrato sensibilità e attenzione alla Città di Corato. Colgo l’occasione per rivolgere i migliori auguri di buon lavoro al neo direttore artistico dell’Orchestra, Vito Clemente».

«Il teatro si apre alla musica rilanciando la tradizione lirico-sinfonica. In prospettiva, c'è la volontà dell'amministrazione comunale di avviare un percorso di educazione all'ascolto rivolto soprattutto alle nuove generazioni, in cui è forte l'interesse per la musica strumentista e di qualità» afferma il sindaco, Corrado De Benedittis. «Ringrazio il Sindaco Decaro, la consigliera delegata Francesca Pietroforte e l'orchestra sinfonica della Città metropolitana di Bari».

In programma l’esecuzione dei seguenti brani: un omaggio al culto nicolaiano con il brano del compositore barese Massimo De Lillo “Dall’Oriente Mistico, Νικ?λαος, il santo miroblita” (prima esecuzione assoluta commissionata dalla ICO), Exsultate, jubilate per soprano e orchestra K165 e Sinfonia n. 41 “Jupiter” K.551 di Wolfgang Amadeus Mozart.  L'ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti consentiti dalla normativa anti Covid 19. L’accesso ai concerti è consentito solo con super green pass e mascherina FFp2.