Via Cavour

Chiese, strade e piazze storiche, monumenti, palazzi ed edifici storici, insediamenti rupestri.

a cura di Michele Lamonaca
vistaSez

Anticamente era conosciuta come strada del cambio perché lungo di essa si concentravano le attività bancarie aperte prima da amalfitani e ravellesi, e in seguito da fiorentini e veneziani, per effettuare il cambio di valuta.

In questa via hanno abitato per lungo tempo molte famiglie patrizie alle quali si deve la  presenza di numerosi palazzi storici come Palazzo de Leone Pandolfelli, Palazzo Esperti e il Palazzo Gran Priore.

Quest'ultimo, sede del Gran Priorato dell'Ordine di Malta, affianca il convento di Santa Chiara dal quale è separato da un piccolo vicolo detto anticamente trasonda, e fu costruito nel 1488. Al suo interno si sono svolte numerose assemblee generali dell'Ordine sino a quando nel 1808 fu soppresso su decisione di Gioacchino Murat.

Via Cavour  va dal palazzo in cui c'era la Banca d'Italia fino all'incrocio dal quale si giunge  al Castello, dove c'era Porta San Leonardo che apriva la strada verso Trani e che fu demolita nel 1925 perché pericolante.

La città

La morfologia della città, le sue peculiarità, l’economia, la flora e la fauna.

Vai alla sezione

Volantini

Le migliori offerte in città e dintorni.

Vai alla sezione

Meteo

Consulta le previsioni meteo della tua città fino a 5 giorni grazie ai dati aggiornati del nostro bollettino metereologico.

Vai alla sezione

Strumenti di segnalazione

Hai una segnalazione da fare o una buona storia da condividere con la nostra redazione e con i nostri lettori? Segnalaci subito la tua notizia.

Vai alla sezione

Autocertificazione Online

Online moduli di Autocertificazione da compilare e stampare velocemente.

Vai alla sezione

Farmacie di turno a Barletta

Visualizza i turni delle farmacie di turno.

Le farmacie di turno