Bulgaria, Serbia e poi anche Romania

Taekwondo, in Romania terza vittoria per Friolo della Federico II Barletta

Continua la collezione di trionfi in giro per l'Europa di Luca Friolo, il quindicenne tarantino di Fragagnano, tesserato con la Federico II di Svevia Barletta

Altri Sport
Barletta domenica 24 giugno 2018
di La Redazione
Friolo e la Federico II
Friolo e la Federico II © nc
Bulgaria, Serbia e poi anche Romania. Continua la collezione di trionfi in giro per l'Europa di Luca Friolo. Il quindicenne tarantino di Fragagnano, tesserato con la Federico II di Svevia Barletta, si è messo in evidenza anche ad Oradea nell'Open di Romania, gara internazionale di taekwondo Itf che di recente ha riunito alcuni dei migliori atleti del Vecchio Continente in un evento caratterizzato da elevati contenuti tecnici ed agonistici. Friolo, nell'occasione, è salito sul gradino più alto del podio nel combattimento della categoria junior -55 kg. Ha esordito battendo un avversario dell'Ungheria. Poi si è ripetuto superando prima l'ostacolo ceco e successivamente quello macedone.

Nell'atto conclusivo, invece, ha avuto la meglio su un quotato atleta della Bulgaria. "Sono stati quattro incontri molto tirati - ha ammesso Friolo - contro avversari forti e al mio livello. Sono riuscito per fortuna a gestire la tensione e a frenare le emozioni portando a casa la mia terza vittoria internazionale ed allungando la serie positiva negli open europei. Ringrazio il master Ruggiero Lanotte per il sostegno: è soprattutto grazie a lui che ho saputo proporre prestazioni di alto livello tecnico". Ovvia è giustificata la soddisfazione proprio del master VII Dan Ruggiero Lanotte, che ha accompagnato Friolo nella trasferta in Romania. "Il nostro Luca - ha ammesso l'attuale presidente della Fitsport Italia e vice presidente della Eitf - è stato molto bravo perché non era semplice spuntarla contro avversari di ottimo livello. Si conclude per lui una stagione eccellente in cui è cresciuto parecchio".

Stagione che lo ha visto vincere nel mese di novembre, a Blagoevgrad, l'Open di Bulgaria e lo scorso febbraio, a Subotica, l'Open di Serbia. “Questo tris di medaglie d'oro in giro per l'Europa – ha proseguito Lanotte – certifica il salto di qualità effettuato negli ultimi mesi dal nostro atleta. Il lavoro, quando viene fatto bene, alla fine paga sempre e permette di togliersi delle soddisfazioni anche oltre i confini nazionali”. Il prossimo appuntamento per la Fitsport Italia è in programma il 30 giugno a Parga con l'Open di Grecia. Nella circostanza, saranno i giovanissimi Ivan Il Grande ed Antonio Guglielmi a rappresentare la Federico II di Svevia. Poi le attenzioni si sposteranno sui campionati mondiali junior e veteran, in scaletta dal 19 al 27 agosto a Minsk, capitale della Bielorussia.


Lascia il tuo commento
commenti