Campionati di Tennistavolo

Tennistavolo, al via i Campionati Regionali Individuali FITET di Categoria

Tutti i week -ends del mese di giugno saranno riservati allo svolgimento dei Campionati Regionali Individuali di tutte le categorie

Altri Sport
Barletta venerdì 01 giugno 2018
di Cosimo Sguera
Tennistavolo
Tennistavolo © nc

Calato il sipario sui Campionati Italiani Individuali FITET, svoltisi a Terni dal 10 al 20 maggio, tutti i week -ends del mese di giugno saranno riservati allo svolgimento dei Campionati Regionali Individuali di tutte le categorie per l'assegnazione dei relativi titoli. Si partirà domenica 3 giugno con le gare di Singolo Maschile , Doppio Maschile e Singolo Femminile, riservate ad atleti/e in possesso della classifica di Quinta Categoria.

Presso il Palasport di Casamassima (Ba) domenica 3 giugno oltre cento atleti, in rappresentanza di tutti i sodalizi pugliesi di tennistavolo, si affronteranno a viso aperto nel tentativo, tutt'altro che agevole, di conseguire un piazzamento di prestigio o, come nel caso dei pongisti piu' valenti, di ambire direttamente al podio.

Rispettando una tradizione che si perpetua da ben 37 anni, la Polisportiva ACSI ONMIC Barletta ( mirabilmente supportata dagli sponsors Ottica Lamusta e Terrapulia) prenderà' parte, anche nella corrente stagione agonistica, al prestigioso evento con una rappresentativa composta da Giacomo Capuano, Giacomo Dicataldo e Domenico Lanotte.

Nella gara di Singolare Maschile Quinta Categoria i tre atleti teste' menzionati difenderanno, con le unghie e con i denti, i colori del club pongistico barlettano.

Quale obiettivo agonistico intendono perseguire i tre giocatori? Esaminiamo le chances individuali delle tre "racchette".

Il diciannovenne Domenico Lanotte, al primo anno di attività con il sodalizio ACSI ONMIC Barletta, torna sui campi di gara (questa volta regionali) dopo avere preso parte ai Campionati Italiani svoltisi in terra umbra nello scorso mese di maggio.Con assoluta umiltà' e, soprattutto, con la consapevolezza delle insidie che una gara siffatta non nega a qualsivoglia pongista, Domenico Lanotte considera il palcoscenico casamassimese un ulteriore banco di prova per testare la sua condizione psicofisica e l'eventuale crescita tecnica.Prematuro, dunque, coltivare ambizioni o, peggio ancora, illudersi di avere portato a termine il percorso formativo che conduce agli ambiti traguardi agonistici. Per Domenico Lanotte il motto " PER ASPERA AD ASTRA" e' un vero e proprio diktat.

Di ben altra natura si preannunciano gli obiettivi degli altri due alfieri barlettani.Il veterano Giacomo Capuano, reduce dal brillante secondo posto conseguito nel Campionato Regionale a Squadre di Serie D1 con la compagine ACSI ONMIC Lamusta, si presenterà' a Casamassima con un'adeguata determinazione e con un'opportuna preparazione. La nutrita esperienza agonistica di cui Capuano dispone non e' una buona ragione per compiere voli pindarici ma e', senza ombra di dubbio, un'arma micidiale che la vecchia volpe del pongismo "made in Barletta" utilizzerà' per contrastare qualsivoglia avversario.Con queste premesse, Capuano potrà' offrire una prestazione più' che soddisfacente.

L'ottimismo non potrà' che supportare anche Giacomo Dicataldo in questi Campionati Regionali di Quinta Categoria. Il quarantaduenne pongista barlettano, componente anch'egli il team ACSI ONMIC Lamusta classificatosi secondo nella Serie D1, potrà' essere la "mina vagante" del Singolare Maschile di Quinta Categoria. Il robusto (ed erroneamente poco apprezzato) bagaglio tecnico in suo possesso può' consentire a Dicataldo di prevalere contro qualsivoglia avversario. Gli unici limiti che potrebbero compromettere il suo rendimento agonistico sono quelli di natura emotiva ( essendo un attaccante aggressivo) ed atletica (per l'enorme dispendio di energie che un gioco siffatto comporta).Se l'esperto pongista barlettano riuscira' a gestire nel migliore dei modi la propria condizione psicofisica, nessun traguardo potrà essergli precluso.


Lascia il tuo commento
commenti