L'evento sportivo

Giro d'Italia Ciclocross, a Barletta i pugliesi per la maglia rosa

Saranno assegnate le maglie rosa dell’edizione invernale 2017/2018

Altri Sport
Barletta mercoledì 20 dicembre 2017
di La Redazione
Ciclocross
Ciclocross © n.c.

Meno 3: è iniziato il conto alla rovescia verso il gran finale del Giro Italia Ciclocross: sarà la Puglia, in particolare la città di Barletta, ad ospitare l’ultima gara della corsa crossistica rosa. La manifestazione, che avrà luogo sabato 23 dicembre, è organizzata dal Team Eurobike in collaborazione con l’ASD Romano Scotti. Uno scenario d’altri tempi e un percorso impegnativo faranno da cornice all’ultima gara, che si svolgerà nel fossato del castello della città pugliese: tantissimi saranno i tratti tecnici che attendono i corridori, tra i quali anche una scalinata composta da 25 gradini che dal fossato del maniero normanno-svevo condurrà gli atleti, in rapidi balzi, sino al belvedere soprastante.

«La tappa di Barletta nasce dalla volontà di far proseguire un progetto che era nato nel 2012, quando abbiamo ospitato l’Europeo per i cicloamatoriafferma Maurizio Luigi Carrer della ASD Eurobikee in questo senso siamo felici di collaborare con l’ASD Romano Scotti, anche perchè crediamo che una tappa del Giro Italia Ciclocross in Puglia possa essere un bel segnale nei confronti dei tanti atleti del meridione che stanno primeggiando in campo nazionale ed internazionale».

Sono infatti numerosi gli atleti che stanno ben figurando nello scenario nazionale del ciclocross, in modo particolare quelli pugliesi delle categorie giovanili, segno di una nuova primavera dell’intero movimento e frutto dell’inedita intesa tra i tecnici delle diverse scuole di pensiero. Ben 9 ciclisti, di cui 8 agonisti, figurano nelle top ten delle principali classifiche. Mancano le categorie internazionali, gli juniores e gli open, ma è presto per pensarci adesso. Testa bassa e pedalare.

Ivan Carrer a un punto dalla maglia rosa ESORDIENTI

La situazione più scoppiettante è tra gli Esordienti (14-15 anni), in cui il coratino del team Eurobike Ivan Carrer (sempre a podio con una vittoria, 3 secondi posti e un terzo), già argento ai campionati italiani del 2017, è a un solo punto dal riconquistare quella maglia rosa che ha già vestito dopo la tappa di Grumo Nevano. Un solo punto lo separa dunque da Federico De Paolis (3 vittorie e un terzo posto), a significare inesorabilmente che chi dei due metterà il muso davanti al suo avversario all’ultimo metro dell’ultima tappa avrà vinto la maglia rosa, a prescindere che la loro lotta avvenga nelle prime posizioni o in quelle di rincalzo. Una sfida all’ultimo sangue, dunque, ma sempre nel pieno rispetto dell’etica sportiva, come i due atleti hanno mostrato sin dall’inizio della stagione. È forse la sfida più emozionante di tutta la rassegna rosa, sicuramente quella più incerta, poiché i due atleti si bilanciano in tutto. Una differenza potrebbe farla il fattore campo, con il tifo pugliese sempre caloroso. Ma l’emozione, si sa, può far tremar le gambe, gambe che in questo caso devono sprecare meno energie possibili.

In lotta per il terzo gradino del podio, a pari punti con il lombardo Giovanni Costalla, c’è il salentino Andrea Micaletto (un secondo e un terzo posto), in forza all’ASD MTB Casarano, ma poco più indietro, in quinta posizione, c’è un biscegliese, Mauro Mastrapasqua (Ludobike, un terzo posto), e in ottava un altro salentino, Cosma Gabriele Rausa (Salis Bike). Quattro pugliesi nelle prime otto posizioni, almeno tre differenti scuole di pensiero ciclistico convergenti in un risultato che, comunque vada, è storico. Perché se è vero che il buongiorno si vede dal mattino allora le speranze di un roseo futuro delle due ruote ciclistiche è realtà. A patto di perseverare, d’intende.

Ettore Loconsolo in lotta per il podio ALLIEVI

Salendo di categoria (15-16 anni) la situazione varia di poco. Le distanze qui sono solo apparentemente più dilatate. Ma la vittoria della tappa assegna 30 punti e solo venti lunghezze racchiudono Daniel Cassol (Trentino Cross Giant), Gabriel Fede (Cadrezzate Guerciotti), Ettore Loconsolo (Ludobike – due secondi posti). Il pugliese, a quota 92, deve sia guardarsi le spalle da Torcianti, attuale campione italiano, fermo a 91, ma non ha perso le speranze di fare un balzo in avanti. Il ciclocross è, infatti, una disciplina intensa per natura, in cui non è sempre scontato arrivare al traguardo, tante e tali sono le insidie che si nascondono in ogni curva.

È solo leggermente più lontana la spalla di Loconsolo, Vittorio Carrer (team Eurobike), attualmente settimo in classifica ma sempre più battagliero e in crescita fisica in vista della rassegna tricolore di Roma (weekend dell’Epifania). Il duo che nelle gare pugliesi infervora il pubblico con i duelli al vertice a Barletta dovrà, come già successo in passato, collaborare per ottenere il miglior risultato possibile.

Ilaria Scarpa bronzo delle DONNE ALLIEVE

Molto più definita la situazione tra le Allieve, con Letizia Brufani (Lu Ciclone) abbondantemente in testa alla classifica e vincitrice del GIC con una gara di anticipo. Ma sul podio è saldamente terza Ilaria Scarpa (Ludobike), terza nelle due tappe iniziali. Il quadretto delle ragazze pugliesi è completato da Adelaide Preziosa (polisportiva G. Cavallaro), nona. Continua tra le donne la tradizione ciclistica di alto livello iniziata qualche anno fa con Federica Piergiovanni, ora impegnata in una blasonata società del Nord Italia.

Maurizio Luigi Carrer mattatore tra i CICLOAMATORI

Originario di Trinitapoli ha mosso i primi passi del ciclocross proprio sulla spiaggia di Barletta. Della città della Disfida ha sempre apprezzato anche la pista del Velodromo Lello Simeone e ci è tornato volentieri da organizzatore. I cicloamatori della seconda fascia (over 45 anni) vedono saldamente in maglia rosa proprio l’eclettico organizzatore di tappa Maurizio Luigi Carrer. Nove volte campione italiano e una volta europeo (proprio qui a Barletta, nel 2012) è in maglia rosa dalla seconda tappa, ma non è detta ancora l’ultima, poiché è insidiato dagli storici rivali Gianfranco Mariuzzo (a 11 punti) e Gianni Panzarini.

Per curiosare, invece, tra tutte le altre classifiche generali si può consultare questo link: http://www.ciclocrossroma.it/classifiche-generali-san-michele-dei-mucchietti/2017/12/18/

Le caratteristiche del percorso:

Dopo Numana, Ferentino, Grumo Nevano, Silvelle di Trebaseleghe e San Michele dei Mucchietti, per l’ultima tappa del Giro Italia Ciclocross ci si attende quindi ancora una volta un importante numero di partecipanti e di pubblico: il percorso allestito dalla Eurobike ricalca quello dell’Euromaster Cross del 2012, ed è quindi un gradito ritorno per tutti gli appassionati. Il tracciato sarà inoltre a stretto contatto con il pubblico, in quanto sorge nel cuore della città pugliese. Una parte del fettucciato sarà anche all’interno dei giardini: sarà quindi un bel modo per conoscere un importante monumento storico, che affonda le proprie radici nell’XI secolo.

Sergio Scotti, vicepresidente dell’ASD Romano Scotti, afferma: «Devo dire un grande grazie all’amico Luigi Carrer e a tutto il suo staff per aver messo in piedi una tappa del GIC. Il team Eurobike sta facendo anche un’ottima attività nel ciclocross, correndo le varie gare del GIC e sobbarcandosi lunghe trasferte con tutto il suo team. Un grande grazie è rivolto anche agli organizzatori precedenti, che si sono distinti con la nostra collaborazione nell’organizzare una tappa: il ciclocross è questo, una grande Famiglia, e uniti si cresce per il bene dei giovani talenti».

Dettagli tecnici per ospiti e stampa:

Convenzioni alberghiere – Gli hotel convenzionati con la gara sorgono a circa 300 metri dal castello, di conseguenza il centro di Barletta si trasformerà in un vero e proprio quartier generale del ciclocross, con la possibilità per tutti di gareggiare e di divertirsi in una delle zone più belle d’Italia. Gli hotel convenzionati sono disponibili a questo link: http://www.ciclocrossroma.it/convenzioni-alberghiere-barletta/2017/12/13/ ma è doveroso sottolineare che i posti a disposizione stanno per terminare a causa del gran numero di richieste.

Conferenza stampa – Venerdì 22 dicembre alle ore 18, presso la Sala Rossa del Castello di Barletta, si svolgerà la conferenza stampa della vigilia. La sala sorge nel cuore del percorso, a 150 metri dall’arrivo. Al termine della conferenza stampa verranno rilasciati i pass box e parcheggio per le squadre che ne avranno fatto richiesta sul sito http://www.ciclocrossroma.it/squadre/

Lascia il tuo commento
commenti