Campionati di Tennistavolo

Tennistavolo, giornata nera per l'ACSI ONMIC Barletta

Un turno da dimenticare per la Polisportiva ACSI ONMIC Barletta: due sconfitte e un pareggio

Altri Sport
Barletta venerdì 24 novembre 2017
di Cosimo Sguera
Tennistavolo
Tennistavolo © nc

Sabato 18 e domenica 19 novembre scorsi è andato in scena il "quarto atto" dell'attività agonistica a squadre con il logo FITET, sia in ambito nazionale che regionale.

Un turno da dimenticare, quello testé menzionato, per la Polisportiva ACSI ONMIC Barletta. Due sconfitte ed un pareggio: è stato questo il magro bottino delle tre compagini facenti capo al sodalizio barlettano ed impegnate in Campionati a Squadre di differente livello.

In un turno di campionato avaro di gratificazioni per il tennistavolo barlettano, la formazione ACSI ONMIC Ottica Lamusta Barletta, militante nel Campionato Nazionale Maschile a Squadre di Serie C1, ha venduto carissima la pelle prima di arrendersi per 1 a 5 ,dopo oltre due ore di autentica battaglia, ai valenti avversari dell'ASD Ennio Cristofaro Casamassima "C". Il punto della bandiera per il team barlettano e' stato messo a segno dal talentuoso diciottenne Dominique Straniero.Eccellenti, anche se poco fortunate, le prestazioni del fighter Giuseppe Damato e dell'italo - francese Maurice Rotondo (tornato a vestire la maglia dell'ACSI ONMIC Lamusta dopo nove anni di assenza).Ha deluso,invece, Giuseppe Memeo, apparso in precarie condizioni psicofisiche.Sul fronte opposto, hanno "brillato" le stelle Gianfranco Dell'Omo e Domenico De Pierro (ex atleti della società' sportiva barlettana, rispettivamente in serie A2 ed in serie B2 nazionali). A seguito dell'inevitabile "stop" rimediato contro la corazzata casamassimese (seconda forza di questo Campionato Nazionale), l'ACSI ONMIC Ottica Lamusta Barletta e' scivolata in penultima posizione.Necessario, sin dal prossimo impegno (in programma sabato 25 novembre a Martina Franca), il riscatto di un team, quello barlettano, che ha tutte le carte in regola per disputare una stagione dignitosa e conseguire una salvezza tutt'altro che affannosa.

Nel Campionato Regionale Maschile di Serie D1, la capolista Terrapulia Barletta e' stata sconfitta, tra le mura amiche, dall'ASD La Vela d'oro Manfredonia(Fg) per 2 a 5. Bruttissimo match nel corso del quale l'unico atleta in campo meritevole di menzione e' stato Francesco Li Bergolis (neo acquisto del gruppo sportivo biancorosso),autore dei due punti per la Pol. Dil. Terrapulia .Nonostante la sconfitta patita, la formazione barlettana ha mantenuto la " testa" della classifica.

Se il team Terrapulia vorrà volare "ad alta quota", non potrà più commettere errori siffatti, ne' tantomeno offrire prestazioni "indecenti" come quella espletata contro il club manfredoniano.

Se la Pol. Dil. Terrapulia ha "pianto", non ha "sorriso" l'ACSI ONMIC Lamusta Barletta, altra compagine barlettana partecipante al Campionato Regionale di Serie D1, fermata sul 3 - 3 dallo straordinario animus pugnandi dell'ASD Sport 2000 Lucera Città' d'arte.Due punti sono stati messi a segno dall'enfant prodige Mario Sardella (tra i migliori atleti di questo Campionato) ed uno dal veterano Giacomo Dicataldo. A seguito del risultato di parità', il team ACSI ONMIC Lamusta ha conquistato la testa della classifica, in momentaneo condominio con la Pol. Dil. Terrapulia Barletta.


Lascia il tuo commento
commenti