Sabato 28 ottobre

Virginia Raffaele inaugura la stagione teatrale del "Curci": sold out per "Performance"

Una performance in un unico atto, che ha divertito e non poco il pubblico del teatro Curci, sold out per le due date previste. Applausi scroscianti e giustificati per l' attrice

Spettacolo
Barletta lunedì 30 ottobre 2017
di Giacomo Caporusso
Virginia Raffaele
Virginia Raffaele © nc

Si è aperta ufficialmente sabato 28 ottobre 2017 la nuova stagione teatrale del Teatro Curci di Barletta, con lo spettacolo di Virginia Raffaele, lo show che per ragioni climatiche fu annullato ad inizio anno e che in questo week end ha visto la messa in scena di "Performance".

Un onewomanshow, per la regia di Giampiero Solari, con l'interpretazione e l'imitazione da parte dell'attrice romana dei suoi tanti personaggi, che dialogano anche tra loro, grazie a proiezioni video, in un gioco di specchi e di rimandi.Una scenografia scarna fatta solo da sei pannelli che ruotano e girano su sé stessi, con giochi di luci e video proiezioni. Unico personaggio oltre lei presente sul palco il maestro di pianoforte che accompagna musicalmente le performance canore della Raffaele. Tanti i personaggi in scena, da Ornella Vanoni a Belén , ma anche la criminologa Bruzzone, l’ex first lady Francesca Pascale, l’artista per mancanza di prove Marina Abramovic, Carla Fracci e Giorgia Maura .

L'idea di utilizzare dei pannelli per proiettare i personaggi che poi si materializzeranno sul palco è un escamotage utilizzato per permettere all’unica protagonista di essere presente sul palco con innumerevoli volti in pochissimi minuti. Impressionante la tempistica ed il risultato scenico per il trucco della Vanoni. La forza di Virginia Raffaele è quella di non copiare solo i tic e le peculiarità dei suoi personaggi, ma soprattutto quella di riuscire ad entrare nell’anima del personaggio imitato, calandosi in una metamorfosi che impressiona per la sua bravura. Un talento al femminile come pochi, paragonabile, forse, solo a Loretta Goggi, sicuramente l'ultima grande imitatrice donna in Italia degli ultimi quarant'anni.

Non solo imitazioni ma spazio anche a figure di fantasia come la poetessa trans Paula Gilberto Do Mar e Giorgia Maura, ideale concorrente di un talent targato De Filippi, che fa suo lo slogan «Ho un sogno e voglio sognare, ho un obiettivo e voglio obiettare».Il momento più divertente dello spettacolo, sicuramente l' imitazione di Belèn Rodriguez, che ha spiazzato il pubblico; infatti l'attrice ha proposto la performance della show girl tra il pubblico della platea. La sosia di Belen si è fatta intervistare da alcuni ospiti maschili , tuffandosi letteralmente su di loro; dimostrando, ove ce ne fosse bisogno, la straordinaria forma fisica e muscolare.La soubrette ha enfatizzato la sculettatura esagerata e simpatica , che ha portato il pubblico a ridere ed applaudire.La Raffaele dà il meglio di se stessa nell'imitazione della napoletana Francesca Pascale, ultima compagna in ordine cronologico di Silvio Berlusconi.Lo sketch messo in scena è uno spettacolo di avanspettacolo e porta in auge ll meglio della sua arte.Canta , balla, ironizza sull'ex premier con raffiche di gag crude e dirette del tipo "ormai il mio bambino ha trovato il suo compagno di gioco in Matteo Renzi, si divertono molto a giocare con la lego si divertono da pazzi a cambiare le forme e le riforme".Una performance in un unico atto, che ha divertito e non poco il pubblico del teatro Curci , sold out per le due date previste. Applausi scroscianti e giustificati per un' attrice, che finalmente dopo aver rubato le facce e l'anima alle sue donne,appare finalmente nella sua vera identità Raffele Virginia, al netto di ogni imitazione.


Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette