Il 5 ottobre

"Be comedy", la comicità di Pietro Sparacino ferma al “Motel Woodstock”

Il grande seguito della stand-up comedy a Barletta porta ora ospiti nazionali ogni primo giovedì del mese

Spettacolo
Barletta domenica 01 ottobre 2017
di Mirella Vitrani
Locandina Sparacino
Locandina Sparacino © nc

Di stand up comedy, ognuno ha le sue definizioni. Specie nella città di Barletta, dove dallo scorso anno, grazie al Be Comedy, progetto nato da un’idea dei barlettani Marco Di Pinto e Antonio Ricatti, si è diffusa la conoscenza, la passione e l’interpretazione di questo tipo di spettacolo comico, adesso seguitissimo da un pubblico variegato e sempre più esperto dell’humor più o meno pungente. Gli stand up comedian potrebbero risultare, secondo la tradizione, fastidiosi abbastanza da far alzare qualcuno dalla sedia; o lasciarlo spiazzato o disarmato nella risata che un ironico sguardo sulla realtà è in grado di generare, più di qualsiasi altro.

Questa comicità in Italia ha assunto sfaccettature leggermente diverse, lo sa bene chi segue comici come Dado Tedeschi, Giorgio Montanini, Edoardo Ferrario.

Più vicini allo stile americano qualcuno comunque si mantiene, per esempio interpreti come Daniele Luttazzi e Saverio Raimondo. La sfumatura si fa sempre più sottile, da quando lo stesso senso linguaggio e umorismo italiano si è trasformato con la diffusione e l’ossessione per le serie-tv americane.

Sono celebri le esibizioni di Bill Hicks, comico e musicista americano, famoso per le sue esibizioni di comedy show negli anni ’80, su un palco vuoto, un muretto alle spalle, il microfono in mano e la capacità di rivelare con immediata ironia le contraddizioni di un paese che ha poi costruito, su quel tipo di comicità, la sua intera cultura, non solo teatrale o cinematografica.

Ciò che ha segnato per sempre la scrittura e l’improvvisazione dei testi comici di tutto il mondo, è stata la libertà di sfondare la porta di confine del politically correct, senza l’obbligo di sguazzare nell’area di argomenti di cui il pubblico appassionato di comicità è più abituato; di sottostare al format forzato di battute veloci e troppo collaudate da cabaret televisivo tipo Colorado, per intenderci.

Non che non si possano usare giochi di parole, ma senz’altro il monologo di uno stand up comedian non si basa solo su questo. Le esibizioni, per niente facili, possono toccare argomenti anche scomodi, e stupisce positivamente il fatto che un gruppo di ragazzi di Barletta stia portando avanti brillantemente, con un appuntamento fisso, almeno una volta al mese, un progetto di tale portata. Ancora di più stupisce il coinvolgimento del pubblico, numeroso, assiduo e molto interessato.

E’ per questa ragione che, da quest’anno, lo stesso posto che ha creduto dal principio nel progetto Be Comedy a Barletta, sta investendo in una programmazione che porterà, oltre al consolidato gruppo nostrano, ogni terzo giovedì sera del mese -composto da Antonio Ricatti, Dino Paciolla, Ettore Potente, Vito Valente e Sal Modugno- attori di fama nazionale, comedian attesi ogni primo giovedì del mese, sempre presso Motel Woodstock, in via Duomo, 26, a pochi metri dalla Cattedrale.

La stagione inizia giovedì 5 ottobre con Pietro Sparacino. Ha scritto per Enrico Brignano e per Le Iene, trasmissione di cui è anche inviato dal 2015. Lo si riconosce perché il suo linguaggio diretto, senza censure, anche cinico, l’ha portato in giro con diversi monologhi tra cui “Umori Molesti”, “Gli stitici leggono molto di più", il recente “SUB-ITA, Una vita senza sottotitoli”. Ha esordito nel panorama comico con “Una vita low cost”, portato anche in TV a Colorado, su Italia1, nei panni del personaggio Co.Co.Comico, momento più alto della sua carriera secondo alcuni, più basso secondo quanto sostiene lui stesso.

E’stato protagonista di programmi tv, come #Aggratis su Raidue nel 2013, XLove su Italia1 nel 2014. Nello stesso periodo e fino all’anno scorso, era parte del gruppo di stand up comedian Satiriasi, che ha portato in televisione la prima trasmissione interamente dedicata alla Stand Up Comedy, in onda su Comedy Central, Sky.

La sua biografia ufficiale lo descrive come chi “sogna un paese peggiore per avere materiale satirico sul quale lavorare”. Lo spettacolo del 5 ottobre a Barletta richiede prenotazione, per maggiore informazioni: 0883 886556 o https://www.facebook.com/events/118001098889417/ .


Lascia il tuo commento
commenti