Alla Multisala Paolillo

"C'era una donna", l'IISS Garrone contro la violenza di genere

L’IISS “Nicola Garrone” si schiera contro la violenza sulle donne attraverso gli sguardi di personalità della Cultura, dell’Arte, del Diritto e dell’Impegno Sociale

Cultura
Barletta lunedì 16 aprile 2018
di La Redazione
Contro la violenza di genere
Contro la violenza di genere © nc

La violenza di genere, argomento quotidiano della cronaca, è l’assurda estrema conseguenza della discriminazione tra sessi. La scuola è il luogo in cui gli studenti iniziano a fare società, a confrontarsi tra loro, ad acquisire strumenti di conoscenza e consapevolezza di sé attraverso la cultura e i modelli che questa trasmette. Oggi più che mai bisogna insegnare alle giovani generazioni tutti i modelli di una possibile cultura e convivenza civile non violenta fra uomini e donne. Bisogna insistere su contenuti, metodi e modelli che tengano sempre più conto dell’esistenza di due generi, sradicando dalla cultura corrente antichi pregiudizi che portano all’esclusione del sesso femminile.

Purtroppo il termine "femminicidio" è entrato a far parte della cronaca di ogni giorno al punto che sembra che nessuno ormai si stupisca più di nulla. Per questo motivo, il prossimo 18 aprile 2018, alle ore 10.30, presso la multisala del “Cinema Paolillo” di Barletta, l’Istituto “Nicola Garrone” presenta l’evento-conferenza “C’era una donna”, proposto dal Dipartimento dell’Asse dei Linguaggi, curato dalla prof.ssa Marida Bonadies, in collaborazione col Centro Antiviolenza, con il Punto Einaudi, col SIAP-Polizia di Stato, con l’Associazione Nazionale Magistrati e con personaggi del mondo del giornalismo e dello spettacolo.

Il Dirigente Scolastico Antonio Francesco Diviccaro, insieme a studenti, docenti e genitori, si schiera contro la violenza sulle donne attraverso gli sguardi di personalità della cultura, dello spettacolo, dell’arte, del diritto e dell’impegno sociale. Obiettivo prioritario è quello di mettere in atto interventi utili a prevenire il fenomeno della violenza contro le donne e, più in generale, ogni forma di discriminazione di genere, attraverso un’azione di profonda sensibilizzazione della comunità scolastica, dei genitori e dei cittadini. Parteciperanno all’evento - conferenza gli studenti di tutte le classi quarte dell’Istituto Professionale delle seconde, terze e quarte del Liceo Artistico.

Interverranno: Matilde D’Errico, autrice e regista della trasmissione televisiva “L’Amore Criminale”, Debora Farina, attrice ed interprete dei testi di Matilde D’Errico, Erica Mou, cantautrice, Maria Caridad Palacio, presidentessa dell’Agenzia di casting “Mosaico” di Roma, dott. Alberto Binetti, magistrato presso il Tribunale di Trani e presidente dell’Associazione Nazionale Magistrati della sottosezione distrettuale di Trani, Claudia Ciccarelli, psicologa del Centro Antiviolenza, Laura Pasquino, avvocato e consulente del Centro Antiviolenza, dott.ssa Giulia Manna, delegato SIAP della Polizia di Stato, don Geremia Acri, direttore della Casa di Accoglienza “Santa Maria Goretti”.

Lascia il tuo commento
commenti