Il personaggio

“Alla scoperta dell’isola che c’è”, l'autrice Patrizia Dimonte ospite della scuola Fieramosca

L’incontro con l’autore rientra nei progetti previsti nel PTOF dell’Istituto e ha la finalità di avvicinare gli studenti al mondo della lettura

Cultura
Barletta lunedì 12 marzo 2018
di La Redazione
La scrittrice Patrizia Dimonte ospite della scuola Fieramosca
La scrittrice Patrizia Dimonte ospite della scuola Fieramosca © nc

Il 10 marzo scorso, presso la scuola secondaria di I grado “E. Fieramosca” di Barletta -plesso Botticelli- si è tenuto l’incontro con la scrittrice Patrizia Dimonte, autrice del libro “Alla scoperta dell’isola che c’è, adottato nell’anno in corso nelle classi prime.

A presiedere la manifestazione è intervenuto il Dirigente scolastico prof. F.S. Messinese. Presenti anche il fiduciario del plesso, prof. G. Balzano, e il prof. P. Vitobello che hanno supportato le varie fasi dell’organizzazione.

L’incontro con l’autore rientra nei progetti previsti nel PTOF dell’Istituto e ha la finalità di avvicinare gli studenti al mondo della lettura, sviluppare le loro capacità critiche e di riflessione e favorirne il processo di maturazione. Quest’anno la scelta dei docenti è ricaduta sul testo di Patrizia Dimonte in virtù delle tematiche in esso affrontate (amicizia, amore, bullismo, integrazione, solidarietà), molto vicine al vissuto emozionale dei ragazzi che, grazie alla lettura del romanzo, hanno avuto modo di riflettere su se stessi e sui propri valori, confrontandosi in modo costruttivo.

Gli alunni delle classi 1^A, 1^E e 1^I e 1^N, insieme alle prof.sse di lettere Blasi E., Grimaldi D., Lopopolo C. e Rotunno P. hanno presentato alla scrittrice alcuni lavori digitali, hanno declamato poesie e posto domande sulle tematiche trattate nel libro.

I ragazzi, inoltre, con l’aiuto della prof.ssa di arte R. Bilanzuoli, hanno realizzato un logo (stampato successivamente sulle loro t-shirt) ispirato alla trama del libro e hanno cucito a mano un grande tappeto variopinto (su cui hanno preso posto durante l’incontro), ottenuto dall’assemblaggio di tessuti di diversa forma, consistenza e materiale (simbolo d’unione delle loro diverse personalità e di valori importanti, come l’amicizia, l’amore, il rispetto e la lealtà).

In seguito gli alunni hanno cantato dei brani musicali diretti dalle docenti di musica, prof.sse S. Calò e T. Grittani.

L’allestimento dell’ambiente è stato curato dai ragazzi della classe 1^A che, con il supporto della prof.ssa di matematica A. Mastropasqua, hanno realizzato degli orologi (caratterizzati dal tema “#E’ ora di cambiare”), differenti uno dall’altro, su cui hanno raffigurato i valori e i messaggi contenuti nel testo.

L’incontro è stato per tutti i presenti un momento di arricchimento e crescita culturale.

Lascia il tuo commento
commenti