Dal 10 al 18 marzo

"Emergenza Puglia - a brand new light", mostra d'arte a Barletta

Sono 7 gli artisti che animeranno l'evento

Cultura
Barletta giovedì 08 marzo 2018
di Cosimo Sguera
Locandina Emergenza Puglia
Locandina Emergenza Puglia © nc

Nella città della Disfida o, per amore della pertinenza, nella città che diede i natali all'immenso Giuseppe De Nittis, fa tappa un evento artistico d'importanza tutt'altro che trascurabile.
Dal 10 al 18 marzo l'ITACA HOTEL ospiterà la mostra denominata "Emergenza Puglia - a brand new light". Vernissage in programma sabato 10 marzo alle ore 19.30.
Ideatore dell'iniziativa è Walter Coda,nato a Foggia nel 1982, laureato in Arti Visive e Discipline dello Spettacolo ed attualmente docente di arte ed immagine presso le scuole secondarie di primo grado. Altri ambiti artistici l'hanno visto esprimersi con grande entusiasmo: il suo impegno ha spaziato dalla musica (chitarrista di una rock band, speaker radiofonico) alla poesia, dall'arte grafica all'animazione turistica.Ha detto di sé :" Ho deciso di raccontare l'arte e la storia dell'arte non solo con LIM, gesso e cancellino, ma anche attraverso social networks, smartphones, tablets, phablets e chi più ne inventa più ne metta. Cerco il cortocircuito visivo di Magritte attraverso l'ironia verbale di Maurizio Crozza".
La sua iniziativa nasce dall'esigenza di rendere più concreto il processo di diffusione culturale e sociale del mondo dell'arte in luoghi che, di solito, sono destinati ad altre funzioni.Da qui la scelta di esporre le opere (ogni artista ne proporra' una completamente inedita e mai diffusa sia a mezzo cartaceo che digitale) all'interno di una struttura - parete nera ,una black wall liberamente ispirata alla scultura di Louise Nevelson del 1959, collocata nella hall/reception dell'Itaca Hotel.

La scelta del tema "Emergenza" ha una tripla sfaccettatura:
- tema sociale, attraverso il quale ogni artista provvede ad una sperimentazione attiva, restituendo una connotazione o positiva o negativa al concetto di emergenza in base alla propria concettualizzazione astratta;
- tema creativo, ovvero la proposta di artisti emergenti che cercano di investire nel proprio talento affinché' diventi un lavoro, un'impresa;
- tema formativo, consigliare la bellezza, portare la conoscenza dell'arte come valore aggiunto con modalità' di apprendimento esperienziale.

Ecco il concept della mostra:

Emergenza come momento critico o il venire in luce? Dal figurativo all'informale, dalla scultura all'illustrazione digitale, "Emergenza Puglia - a brand new light" propone un viaggio alla scoperta di luoghi, tradizioni, culture, attraverso gli occhi e le mani degli artisti partecipanti.

E' quanto mai opportuno conoscere un po' più da vicino i 7 artisti (5 pugliesi, dei quali uno di fama internazionale,un ferrarese ed una russa) che renderanno possibile l'evento artistico testé menzionato.

1) Francesco Porcelli

Francesco Porcelli nasce a Trani nel 1985. Vive e lavora a Bolzano.
Grafico, pittore e incisore, si e' formato presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia.E' docente di Grafica Pubblicitaria presso il Liceo Artistico " G.Pascoli" di Bolzano.
Con l'esposizione personale del 2013 "Angelini" documenta il proprio territorio attraverso l'analisi di elementi architettonici risalenti ad epoche diverse e costruiti con finalità' differenti. La direzione verso l'essenzialità del reale attraverso interni minimali ed archeologie industriali sottolinea la sua costante ricerca per il disegno.

2) Leo Ragno

Leo Ragno nasce nel 1984 a Milano dove vive e lavora. Pittore, grafico ed incisore, si e' formato presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia dove attualmente e' docente di Tecniche dell'incisione.
Nel 2009 ha vinto il Premio Giovani della VII Edizione della Biennale Internazionale di Firenze.
Il suo lavoro si colloca in un contesto d'indagine degli stati d'animo ed esistenziali del presente, una continua metamorfosi di figure statiche tra gesto, segno ed emozioni.

3) Lorenzo Romani

Lorenzo Romani nasce nel 1988 a Ferrara dove vive e lavora.
Pittore, musicista, si e' formato presso l'Istituto d'arte "Dosso Dossi" come Maestro d'Arte. Fin da subito partecipa a numerose collettive in Italia e all'estero. Nel 2015 ha tenuto la sua prima personale, "Fragments", nello spazio espositivo " Novo Centro" a Santo Domingo (Repubblica Dominicana).
La riflessione sul tema dell'incertezza dell'epoca contemporanea e' il contenuto principale dei suoi dipinti e installazioni, mix di tecniche mister insoliti materiali.

4) Salvatore Lovaglio

Salvatore Lovaglio nasce nel 1947 a Troia (Fg).Vive e lavora tra Lucera e Milano.
Pittore, scultore ed incisore, si e' formato presso l'Accademia di Belle Arti di Napoli e Foggia. E' stato docente di Decorazione presso le Accademie di Belle Arti di Brera, Milano, Bari e Foggia.
Con 50 anni di carriera tra mostre personali, collettive, premi, riconoscimenti ed opere pubbliche ha partecipato alla 54esima Esposizione Internazionale d'Arte della Biennale di Venezia, Padiglione Italia, Palazzo delle Esposizioni, Torino.
La pluralità' di approcci linguistici colloca la sua ricerca contemporanea in una dimensione gestuale tra il paesaggio interiore e quello esteriore, dove natura e pittura si fondono nel vissuto personale.

5) Sergio Rubini

Sergio Rubini nasce nel nel 1979 a Canosa di Puglia (Bt). Vive e lavora tra Firenze e Canosa. Scultore, modellatore, affina le tecniche di formatura, fonderia e rifinitura del bronzo, formandosi presso l'Accademia di Belle Arti di Firenze. E' docente di scultura presso l'I.I.S.S. "G.Colasanto" di Andria (Bt).Nel 2005 collabora con l'artista Igor Mitoraj, realizzando opere monumentali ed e' costante protagonista della Biennale Internazionale di Pittura, Scultura e Ceramica di Grottaglie (Ta). Il voler dare forma ai conflitti sia interiori che esteriori cui vanno incontro gli esseri umani lo inserisce come testimone di un tempo antico e attuale, in una lotta tra sentimenti e desideri.

6) Daria Kirpach

Daria Kirpach nasce nel 1980 a San Pietroburgo (Russia) .Vive e lavora a Foggia.Illustratrice, pittrice, si e' formata presso l'Accademia di Disegno Industriale e nel 2004 si e' trasferita in Italia, studiando presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia. E' illustratrice presso l'agenzia statunitense Salzman Art.
Nel 2017 e' stata tra i vincitori del premio "Welcome Image Awards" con un'illustrazione scientifica dedicata a Rita Levi Montalcini.
La sua ricerca artistica e' la fusione delle esperienze coloristiche e decorative russe con il linguaggio sintetico e concettuale italiano.

7) Jonathan Pappolla

Jonathan Pappolla, in arte Djones, nasce nel 1985 a Trani dove vive e lavora.
Illustratore, musicista, dj, si e' formato presso l'Accademia di Belle Arti di Foggia. E'autore di numerose locandine e gadgets per eventi artistici in tutta Europa.
Nel 2013 espone in un'abitazione privata convertita in spazio espositivo con una mostra personale denominata "ROTULADORES ART EXPOLTION - VOL. II" con 80 opere grafiche interamente realizzate a pennarello.
La sua cifra stilistica ha come contenuto la "profana" musica italiana degli anni Sessanta ed il "sacro" amore per le leggende del rock britannico oltreché' a stelle e strisce.

Sette "cavalli di razza purissima" conferiranno,dunque, inequivocabile valore ad un'iniziativa, quella in programma a Barletta sabato prossimo 10 marzo, che verrà ricordata per l'assoluta originalità delle opere e per l'inopinabile competenza del prof. Walter Coda, deus ex machina dell'evento.







Lascia il tuo commento
commenti