Dalla Diocesi

Parrocchia San Paolo Apostolo, don Rino Caporusso è il nuovo parroco

Domenica 17 settembre, alle ore 19.00, la solenne concelebrazione presieduta da Mons. Giuseppe Pavone

Cultura
Barletta sabato 16 settembre 2017
di La Redazione
don Rino Caporusso
don Rino Caporusso © nc

Domenica 17 settembre 2017, a Barletta, nella Parrocchia San Paolo Apostolo, alle ore 19.00, durante una solenne concelebrazione presieduta da Mons. Giuseppe Pavone, Amministratore Diocesano, avrà luogo il rito di immissione canonica di Don Rino Caporusso, nella qualità di Parroco, che succede a Don Mauro Dibenedetto.

Ruggiero (Rino) Caporusso, nato a Barletta il 14 agosto 1966, ha frequentato assiduamente, sin da piccolo la comunità parrocchiale di S. Benedetto.

Diplomatosi presso l'Istituto Magistrale, ha fatto il suo discernimento vocazionale in un primo momento presso il Seminario per le Vocazioni adulte di Colle di Val D’Elsa (Siena) per poi entrare nel Pontificio Seminario Regionale di Molfetta nel 1988. Durante gli anni di Seminario il suo percorso formativo è stato caratterizzato dalla scoperta della chiamata in quanto tale, più che dall’idea della propensione naturale verso il sacerdozio.

Viene nominato insegnante di Religione presso i non udenti dell’Istituto Magistrale e I.T.C. di Barletta negli anni scolastici 1993 e 1994.

Ordinato sacerdote il 7 maggio 1994 in San Benedetto, èrimasto lì per poco tempo, in quanto lo stesso Arcivescovo, Mons. Cassati, lo ha chiamato a partire per il Brasile, nello stato del Maranhao, nella città di Santa Helena nella pre-foresta Amazzonica. Qui il 21 Agosto 1994 ha fatto ingresso come parroco.

Come lui stesso afferma, “ quelli furono anni ricchi di rispetto e fascino davanti alla ricchezza del creato, della maestà del cielo stellato, della soavità delle acque del fiume, del furore delle piogge invernali, della misteriosità del cuore umano, della fede dei volti puliti di chi ha Dio e che cerca sempre più la sua Parola”.

Dal punto di vista umano e sociale si è premurato di dotare di chiese e cappelle la foresta amazzonica, con funzioni sia catechistiche che scolastiche; laboratori gestiti da ragazze madri, piantagioni, impianti di irrigazioni, costruzioni di pozzi d’acqua, adozioni a distanza e la edificazione di un asilo. Ma la costruzione più importante è stata quella della Chiesa matrice e aver fondato numerose Comunità Ecclesiali di base. E’ stato Direttore dell’Ufficio Liturgico Diocesano della Diocesi di Pinheiro dal 1995 al 2000, nonché Padre Spirituale del Seminario Minore della Diocesi di Pinheiro e Direttore della scuola di formazione per le Comunità Ecclesiali di Base dal 1996 al 2000.

Rientrato in Italia nel 2000, è stato nominato docente di religione presso la Scuola Media non Udenti Filippo Smaldone di Roma negli anni scolastici 2000-2001 e 2001-2002. Dal luglio 2000 è stato nominato dall’Arcivescovo Pichierri direttore della Commissione dell’Evangelizzazione dei popoli e Cooperazione tra le Chiese riconfermato nel 2005. L’Arcivescovo nel 2001 gli affida prima l’incarico di amministratore parrocchiale e poi di parroco della parrocchia del SS. Crocifisso. Dal 2001 al 2010 a nome dell’Arcidiocesi partecipa a convegni nazionali e ai “Forum di Catechesi” dell’Istituto di Catechetica dell’Università Pontificia Salesiana – Roma – Facoltà di scienze dell’educazione.

Dal 2002 ha collaborato con il Tribunale dei minori e di sorveglianza di Bari, con gli assistenti sociali della città, per il reinserimento sociale, l’accompagnamento e rieducazione dei minori e la reintegrazione degli adulti. E’ stato membro della Commissione di studio e del servizio diocesano al Catecumenato dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie dal 20/02/2003-2008.
Il primo ottobre 2003 ha conseguito la licenza in Pastorale Giovanile e Catechetica, indirizzo Evangelizzazione, presso la Pontificia Università Salesiana in Roma.

Nel 2005 è stato nominato Canonico del Capitolo Concattedrale di Barletta. Nello stesso anno ha fatto da guida e assistente per la conoscenza della realtà missionaria in Camerun a nome delle Pontificie Opere Missionarie.

Assistente Spirituale del Movimento Cristiano Lavoratori dal 13 dicembre 2007 con sede a Barletta. Direttore del centro diocesano missionario “Padre Raffaele Di Bari, Loribamoi” dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie, per il quinquennio 2011-2016 e ancora riconfermato fino al 2017. E’ stato componente del Consiglio Presbiterale Diocesano dell’Arcidiocesi di Trani-Barletta –Bisceglie dal 30/10/2012 al 2016.

Nel 2014 viene nominato Assistente Spirituale dell’Associazione “Santi Medici Anargiri Cosma e Damiano ” e nel 2015 è Assistente Spirituale dell’Associazione “Amici dei Bambini” con sede in Barletta. Il 30/09/2015 è nominato membro del Comitato redazionale scritti e testimonianze don Salvatore Mellone”.

Il 16 giugno 2016, presso la Pontificia Università Salesiana, ha difeso la tesi di Dottorato in Teologia Pastorale, Dipartimento di Catechetica e Pastorale Giovanile, dal titolo “Il nuovo modo di essere Chiesa delle Comunità Ecclesiali di Base negli orientamenti della Conferenza Nazionale Brasiliana da Medellin ad Aparecida”. La discussione, di vivo e attuale interesse per la stessa Università Salesiana, ha visto coinvolta una commissione di livello internazionale, Messico, Italia, Brasile, Spagna, esplicitando la forte valenza innovatrice a livello ecclesiologico delle CEBs, all’indomani del Concilio Vaticano II, mediante l’analisi fenomenologica dei rapporti intercorsi nell’ultimo cinquantennio tra la CNBB e le CEBs stesse.

La tesi dottorale è stata dedicata a tre grandi uomini della nostra Arcidiocesi che con il loro lavoro missionario hanno consumato la loro vita per gli ultimi della terra: padre Raffaele di Bari, padre Vittorio Marzocca e fratel Giuseppe Preziosa.

Con la pubblicazione della Tesi ha conseguito il titolo di Dottore in Teologia Pastorale.

Nella parrocchia del Crocifisso, oltre all’impegno prodigato con dedizione nella pastorale ordinaria attenta ai diversi ambiti (caritas, catechesi, liturgia, missioni, cultura, Epass, famiglia e casa famiglia, giovani, anziani, Cattedra degli Anàrgiri, convegni dei giornalisti, associazione del S. Medici, pellegrinaggi), nel 2003 ha portato a termine i lavori per l’oratorio invernale e del campetto parrocchiale, nel 2005 è stato fondatore e direttore responsabile del mensile parrocchiale “La Stadera” che nel novembre 2007 ha visto attribuirsi il riconoscimento di “miglior testata giornalistica cattolica nel territorio nazionale” nell’ambito del concorso dedicato a Giovanni Fallani, giornalista cattolico scomparso nel 1998. Nel 2006 ha realizzato i lavori di affreschi nell’abside della Chiesa parrocchiale e nel 2015 ha ultimato i lavori della costruzione del monumentale campanile, dedicato al suo compianto predecessore don Luigi Filannino.

Dal 1° Settembre 2017 è parroco della comunità di S. Paolo apostolo in Barletta.

Autore dei seguenti contributi:

  • CAPORUSSO, La catechesi con gli adulti nelle missioni popolari in Salòs, Rivista dell’ISSR San Nicola, Il Pellegrino di Trani, anno X, n. 10, pg.11-27,2010;
  • CAPORUSSO, Loribamoi. Padre Raffaele Di Bari, una vita per l’Africa, Ed. Rotas, Barletta 2010
  • CAPORUSSO, Con Maria icona della Chiesa in attesa della Resurrezione, Ed. Rotas, Barletta 2012

Notevole è anche la sua attività culturale che si esplica sia nella partecipazione e sia in gli interventi in occasione di presentazioni dei vari testi. Ecco alcuni dell’ultimo decennio:

  • FIORENTINO L., K. Il lobbista. Introduzione al principio di democrazia partecipativa, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli 2007;
  • TUPPUTI C. (a cura di), All’ombra della foresta un popolo che rinasce, Editrice Rotas, Barletta 2009;
  • MELLONE S., Le scaglie intorno, Gruppo Albatros Il Filo, Roma 2011;
  • RICATTI G., Vuoi l’arancia? Quando non basta la salute, Editrice Rotas, Barletta 2011
  • ROSEMARY NYIRUMBE, Cucire la speranza. La donna che ridà dignità alle bambine soldato, EMI, Bologna 2016

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • lucrezia Gambarrota ha scritto il 17 settembre 2017 alle 00:03 :

    Dio ti ha scelto, Dio ti chiama, nel suo amore ti vuole con sè: spargi nel mondo il suo vangelo, seme di pace e di bontà. Chiesa di Dio, popolo in festa, alleluia, alleluia! Chiesa di Dio, popolo in festa, canta di gioia, il Signore è con te! Auguri! Don Rino, lo Spirito Santo ti renda testimone di speranza e camminare nella luce del Vangelo con la tua comunità di San Paolo Apostolo. Rispondi a lucrezia Gambarrota

Le più commentate
Le più lette