Presentati i lavori risultato del percorso triennale

Alternanza scuola-lavoro al liceo "Cafiero", con ArcheoBarletta "Scopriamo Barletta"

Visite guidate a cura degli studenti si svolgeranno il 16 e il 20 settembre

Cultura
Barletta venerdì 15 settembre 2017
di La Redazione
Locandina visite guidate liceo Cafiero
Locandina visite guidate liceo Cafiero © nc

Sono stati presentati mercoledì 13 settembre i risultati del percorso triennale di Alternanza scuola-lavoro che ha coinvolto alcune classi quinte del Liceo Statale “C. Cafiero” in collaborazione con ArcheoBarletta: una scommessa vinta per oltre un centinaio di studenti.

Maggio 2015: il Liceo Statale "C. Cafiero" scommette sulla conoscenza del territorio affidando all'associazione ArcheoBarletta oltre cento studenti per le attività di Alternanza scuola-lavoro. Settembre 2017: quegli stessi ragazzi raccontano la loro esperienza presentando i frutti del loro percorso presso l'auditorium dell'istituto scolastico durante un appuntamento intitolato Scopriamo Barletta, alla presenza dei rappresentanti degli enti coinvolti e dell'amministrazione comunale, tutti concordi nell'affermare che quella scommessa può dirsi vinta.

Dopo i saluti di benvenuto del dirigente scolastico, Salvatore Citino, ha preso la parola il presidente dell’associazione ArcheoBarletta, Pietro Doronzo, che ha espresso soddisfazione nel suo intervento, sottolineando le opportunità offerte dall’esperienza di Alternanza e la possibilità di coniugarsi con gli obiettivi primari dell’associazione. Per queste ragioni ha rivolto un vivo ringraziamento al Liceo Cafiero nelle persone del dirigente e della coordinatrice delle attività di Alternanza, Tiziana Dimonte, per la lungimiranza della loro scelta.

Scopriamo Barletta è stata l’occasione per raccontare parte delle tante esperienze di Alternanza vissute dai ragazzi insieme ai tutor aziendali ed ai loro docenti interni. Partendo dalla formazione e dalla conoscenza del territorio, si è giunti alla realizzazione di video pensati con il preciso intento di promuovere il territorio e la sua ricchezza culturale. Ogni elaborato ha messo in luce varie sfaccettature della città di Barletta, aspetti e luoghi in molti casi sconosciuti ai ragazzi prima di questo progetto, come hanno sottolineato nel loro intervento i tutor dell’ArcheoBarletta Gianluca Capuano, Alessandra Failla, Marica Miccardi e Cosimo Damiano Papa.

Gli studenti si sono messi in gioco presentando e commentando ciascun video, ognuno con le proprie diversità, con l’unico scopo di arrivare al pubblico raccontando una città, Barletta, ricca di preziose attrazioni turistico-culturali. Alla proiezione erano presenti le docenti Chiara Abbate, Giuliana Camassa, Angela Cannito e Filomena Lamacchia, tutor interne del progetto per le classi quinte delle sezioni A, D, M ed N.

Colpita dalla creatività e dall’originalità dei lavori Patrizia Mele, assessore all’istruzione del Comune di Barletta, ha voluto sottolineare quanto il lavoro di gruppo, la coordinazione, e l’impegno profuso dagli studenti siano stati fondamentali per guardare Barletta “da un altro punto di vista”: quello dei ragazzi. La rappresentante dell’amministrazione locale sottolinea inoltre l’importanza delle attività di alternanza scuola-lavoro per lo sviluppo di competenze che difficilmente avrebbero la possibilità di emergere durante il percorso scolastico.

L’evento è stata l’occasione per annunciare le visite guidate che si svolgeranno il 16 e il 20 settembre prossimi a cura dei ragazzi: una nuova opportunità per valorizzare e promuovere la bellezza. Per rendere più concreto il bagaglio di conoscenze acquisito nel corso di questa esperienza, gli studenti delle quattro classi coinvolte saranno le guide che accompagneranno le prime classi del Liceo “Cafiero” alla scoperta della Cattedrale Santa Maria Maggiore e delle chiese di Sant’Andrea, Santa Maria dei Greci e di Santa Maria del Carmine in un ideale passaggio di testimone tra i ragazzi prossimi alla conclusione del loro percorso di scuola superiore e coloro che quest’anno si affacciano per la prima volta a questa realtà.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette